Eccellenza – Corneto Tarquinia, la presa di Genzano. Cynthia, ko in 10

Cynthia 1920-Corneto Tarquinia 1-2

Seconda giornata di campionato e prima trasferta stagionale per gli uomini di Del Canuto. Partita bella ed avvincente e giocata a viso aperto per tutti i novanta minuti.
Unica novità rispetto all’undici che ha debuttato in casa contro il Civitavecchia Giulietti che sostituisce l’infortunato Roccisano.
Nella prima frazione di gioco spettacolo e divertimento con occasioni da una parte e dall’altra.
La partita la potrebbe sbloccare subito Monteforte ma a tu per tu con il portiere di casa calcia a lato. Dall’altra parte invece è Iacomini a salvare i rossoblu su un rapido contropiede ben organizzato. La Corneto passa in vantaggio alla mezz’ora con un bellissimo colpo di testa di bomber Catracchia, abile a sfruttare al meglio un delizioso calcio d’angolo di Monteforte.
I rossoblu potrebbero subito raddoppiare ancora con Catracchia, ma l’ennesimo colpo di testa sfiora il palo alla destra del portiere. Dal possibile doppio vantaggio arriva il pari del Cynthia con Silvagni rapido a depositare in rete un bel cross proveniente dalla fascia sinistra.
I padroni di casa prendono coraggio ed alzano il baricentro. Iacomini salva ancora i rossoblu su un tiro insidioso dal limite, mentre Catracchia, nuovamente di testa, manca il bersaglio da posizione favorevole.
Nel secondo tempo squadre più accorte ma entrambe alla ricerca della vittoria. Al venticinquesimo Giulietti viene espulso per doppia ammonizione. Mister Del Canuto è costretto ad effettuare il primo cambio inserendo il jolly Martelli (ottima la sua prova) al posto di Catracchia.
Qualche minuto di sofferenza per Federici e compagni che vengono salvati ancora una volta da Capitan Iacomini abile a chiudere lo specchio su una bella incursione dell’attaccante di casa.
Passano pochi minuti e arriva l’episodio che cambia il match:anche il Cynthia rimane in dieci e Del Canuto, a questo punto, ridisegna la squadra per andare a vincere la partita. Moronti, Valentini e Chirieletti prendono il posto di Monteforte, Gravina e Palermo. Proprio dai nuovi entrati arriva la giocata che decide la gara: Valentini serve Chirieletti che, con un delizioso filtrante premia l’ottimo movimento di Moronti che a tu per tu e da posizione defilata, è bravissimo a battere il portiere in uscita.
È apoteosi Corneto con tutta la panchina a festeggiare in campo il goal del vantaggio. Gli ultimi minuti sono scivolati via grazie all’esperienza dei rossoblu e grazie alla grande voglia di agguantare i primi tre punti stagionali.

Vittoria dedicata alla nostra grande ROCCIA, Marco Roccisano, che anche seppur l’infortunio può sembrare più grave del previsto la squadra farà di tutto per aspettarlo nella migliore posizione di classifica possibile.

Area Comunicazione Corneto Tarquinia

Lascia un commento