UFFICIALE Prima Categoria – Borgo San Martino, i primi frutti del lavoro del ds Discepolo: panchina a Rendina, Morasca per la difesa

Da lunedì si è iniziato a  parlare dei nuovi acquisti del Borgo San Martino. Si sta componendo la rosa dei gialloneri, affidata al diesse Massimiliano Discepolo che, dopo una breve vacanza a Gallipoli, sta lavorando per regalare ai tifosi una formazione competitiva, senza nascondersi  per salire di categoria.  In ogni reparto infatti saranno inseriti sia giocatori giovani che di esperienza. Per la difesa arriva Carlo Morasca, nome di garanzia ed esperiena cha ancora riesce a dare  del suo meglio. «Grazie ad una stretta di mano, con Carlo abbiamo definito il suo arrivo  – spiega Discepolo è un giocatore che nonostante non sia più giovane ha  un grande bagaglio avendo per anni giocato tra Eccellenza e Promozione, disputando degli ottimi campionati.  Stiamo valutando altri nomi e in settimana speriamo che ci diano la conferma così da iniziare la composizione della rosa. Posso dire che grazie al lavoro con i vertici societari, la famiglia Lupi che ringrazio per la fiducia,  stiamo allestendo una formazione per competere al salto di categoria. Sarà una squadra giovane,  sospinta dall’esperiena di qualche senatore. Un mix giusto per spingerci verso il traguardo che ci siamo prefissati. Intanto ci tengo a dire che dopo un breve  periodo di degenza ospedaliera  è ritornato e accolto con grande entusiamo il patron Sergio Lupi».

IL CASTING PER GLI UNDER – Nel frattempo la società cerite effettuerà una selezione per i nati nell’anno ‘99, ‘00 e ‘01 svincolati e quindi non tesserati con alcuna società. Il club sta inziando a sondare il terreno in previsione dell’allestimento della squadra. Un casting per cominciare a conoscere le qualità di molti ragazzi che ancora non hanno deciso il loro futuro calcistico.  Ai nastri di partenza della Prima Categoria la società giallonera ha dichiarato obiettivi di alta classifica. Pertanto cerca giovani all’altezza della ambizioni di una società che ha voglia di crescere  e centrare il traguardo della Promozione.

IL NUOVO ALLENATORE – Sciolta ogni riseva dopo una lunga trattativa, a guidare il Borgo San Martino arriva Gabriele Rendina. Un colpo da novanta del presidente Andrea Lupi che è riuscito a convincere l’ex allenatore della Cavese ad assumere la guida tecnica dei gialloneri. È considerato un allenatore preparato, talent scout di molti giovani lanciati nell’orbita del professionismo. E, nel suo curriculum, saltano  agli occhi molte panchine in serie D tra Selargius, Ostia Mare e Anzio, e parentesi nei settori giovanili di Lazio e Ternana.  Lo scorso anno la breve partensi con la Cavese in Eccellenza, durata più di un mese con risultati positivi,  lo ha portato alle dimissioni per motivi personali. Oggi ricomincia dalla Prima Categoria, stimolato da un progetto ambizioso di una dirigenza che ha dichiarato di voler salire in Promozione. Il presidente Andrea Lupi,  convinto dell’ottima scelta, vuole costruire una squadra molto competitiva. «Rendina ha il profilo adatto per le nostre richieste – commenta il presidente Lupi –  ha le caratteristiche di un allenatore che sa lavorare bene, soprattuto con i giovani. Credo che meglio non si poteva, ne sono tutti d’accordo. Ci siamo confrontati con Antonella Rizzato, il main sponsor, lei stessa ci ha spinto a concludere la trattativa. Ora con il diesse Discepolo ci metteremo a lavoro, puntellermo i programmi e discutermo sul da farsi.  Il nostro obiettivo è comporre una squadra giovane che sposi il progetto. Vogliamo salire in Promozione, proveremo a conquistare questo traguardo senza farci sopraffare dalle pressioni.  Siamo reduci da una salvezza al fotofinish, non è mai facile vincere, pertanto bisogna lavorare a testa bassa e compiere i passi giusti». La dirigenza che si è ampliata anche nella struttura organizzativa ha in canna un altro colpo, un nome di esperienza da cui attende una risposta.

Civonline.it

Lascia un commento