Eccellenza, Girone B – Segno X per la PC Tor Sapienza: il Colleferro porta via un punto dal ‘Castelli’

PC Tor Sapienza – Colleferro 1 – 1

PC Tor Sapienza (4-2-3-1): De Angelis; Pungitore, Stramenga, D’Astolfo, Santori; Minelli, Marra; Toracchio (24’st Maione), Della Penna, Panella (1’st Sarmiento); Camilli (41’st Di Giovanni). A disp. : Mattia, D’Ignazio, De Nicola, Nargiso, Mancini, Valentini. All. : Anselmi.

Colleferro (4-5-1): Saccucci (39’st Maccariello); Ferazzoli, Galeazzi, Tassoni, Stazi; Pietrobono, Costantini, Amici, Loreti, Gatta (33’st De Cesaris); Basilico (42’st Gabrieli). A disp. : Procacci, Ceccaroni, Botticelli, Massimiani, Aquilani, Murataj. All. : Ciardi.

Arbitro: Bellucci di Roma 1.

Marcatori: 31’pt Gatta, 28’st Camilli.

Note: 2’ e 6’ recupero; ammoniti Ferazzoli, Basilico, Toracchio, Marra, Loreti.

 

La striscia di vittorie consecutive del Tor Sapienza si ferma a tre, al Castelli i gialloverdi impattano per uno a uno contro un Colleferro arcigno e coriaceo venuto con grandi ambizioni di salvezza.

Dopo un primo tempo se vogliamo anche sfortunato per i gialloverdi, che colpivano un palo e si vedevano poi segnare appena un minuto dopo, nella ripresa si è apprezzato il Tor Sapienza che conosciamo. La rete di Camilli ha rimesso le cose in chiaro, anche se poi nel finale ai gialloverdi non è riuscito il colpo vincente.

Nel primo tempo la PC Tor Sapienza matura almeno due grandi occasioni per segnare. Al 13’ un contropiede avviato benissimo da Toracchio e Minelli, e rifinito da Della Penna, finiva sui piedi di Camilli che esaltava l’uscita bassa di Saccucci, decisivo. Al 30’ lo stesso Camilli troverebbe angolo e potenza giusta: l’ex Ladispoli si accentrava dalla sinistra e scaricava forte sul secondo palo, centrando il montante.

Gol mangiato, gol subito. La legge del gol colpiva ancora e appena un minuto più tardi, sul cambio di fronte, Matteo Gatta faceva gol: Amici rubava palla a Panella scambiando subito velocemente con Gatta, che defilato sulla sinistra azzeccava un pallonetto che, sbattendo sulla schiena di Santori, terminava in rete, facendo terminare l’imbattibilità di De Angelis a 825 minuti.

Due minuti dopo Saccucci sfoggia una gran parata su Pungitore, con lo Juniores che si era proposto al limite calciando potente verso il sette, intervento eccezionale dell’es Serpentara fra i pali. Nella ripresa i ragazzi di Anselmi cambiano rotta, ritrovando l’intensità tanto apprezzata in questo campionato.

Al 3’ Camilli mette una palla col contagiri in profondità per Sarmiento, ancora una volta Saccucci è super e disinnesca l’ex Romulea in uscita bassa. All’undicesimo risponde Basilico controllando e calciando elegantemente, ma con poca precisione.

Al 12’ Basilico spaventa De Angelis: tiro secco dal limite dell’ex Artena, De Angelis ci arriva per poco deviando sul palo e offrendo un riflesso fenomenale sulla ribattuta, negando un tap in facile a Pietrobono, grande intervento.

Il Tor Sapienza ci riprova con i giovani, ma Sarmiento manca per un centimetro l’assist di Toracchio al 13’. I minuti passano, il Colleferro si chiude con la difesa a 5 ma il Tor Sapienza riesce a trovare il pareggio.

Davvero bella l’azione del pareggio gialloverde, con il neo entrato Maione che trovava un cross a rientrare dalla trequarti, Della Penna che schiacciava di testa l’assist per Camilli, cinico quanto basta nell’ingannare Saccucci con una piccola deviazione di Loreti, uno a uno.

Poco dopo rimpianti per Stramenga, che si sgancia dalla difesa e trova un tiro fortissimo che centra la traversa, mentre pochi minuti dopo l’eroe colleferrino Saccucci si arrende a un infortunio a una spalla.

Dentro il dodicesimo Maccariello, che all’ultimo secondo sarà decisivo nell’uscire su Di Giovanni, negandogli una nitidissima occasione da rete. La Pro Calcio chiedeva il rigore, ma per Bellucci non c’è più tempo né per le proteste né per giocare: finiva uno a uno, onore al merito del Colleferro che ferma la capolista con una gara di grande umiltà, mentre la Pro Calcio, oltre a un po’ di sfortuna – due pali per i gialloverdi – paga un primo tempo affrontato troppo teneramente.

Ufficio Stampa PC Tor Sapienza

Lascia un commento