Promozione, Girone D – Pontinia, Vezzoli è chiaro a Sportgaetano.it: “Mistral fortissima, ma se la battiamo…”

Al Riciniello si gioca una partita che vale una stagione. La formazione da tutti additata come la favorita per la vittoria del campionato ospita la capolista, per un incontro che per i padroni di casa ha sapore di ultima spiaggia, mentre per gli ospiti sarà importante ma certamente meno decisivo; una sorta di esame di maturità. La vetta della classifica appena conquistata è messa sotto attacco per via della difficile visita nella tana dell’undici di Gesmundo, che può permettersi un solo risultato se volesse davvero confermare i pronostici di inizio anno. E a tal proposito il motto garibaldino ‘Vincere o morire’ calza a pennello per la Mistral Gaeta, distante 8 punti dal Pontinia e quindi chiamata – o meglio obbligata – ad imporre un ko che alla formazione di Cencia manca dal 14 ottobre.

Guido Vezzoli (Pontinia)“Incontriamo una squadra che, secondo i numeri, non è in condizione ottimale e sta facendo meno di quanto dovrebbe. A mio avviso la Mistral è la più forte, ma un nostro risultato positivo la terrebbe lontana, mentre a mio avviso se dovessimo vincere sarebbe estromessa. Possiamo dare un segnale a chi non ci considera o ci sottovaluta, e mi permetto di dire che persone del genere masticano poco il calcio o addirittura non vivono di calcio. Ma a noi va bene che vengano accreditate altre formazioni. Il Pontinia comunque non si trova lì per caso, anzi ha giocatori fortissimi, uno staff preparato e una società solida alle spalle che non ci fa mancare niente. Noi ci divertiamo, giochiamo con il sorriso la domenica: questa può essere la nostra arma in più. Come vincere con la Mistral? Aggredendola e non dandole fiducia, in un momento in cui le manca già di suo. Dovremo spezzarle le ali, mettendoli in ulteriore difficoltà. Quindi non dobbiamo concedere molto e pressare da subito perché hanno tanti giocatori forti. Quindi mi meraviglio per la loro classifica, però questi giocatori se prendessero fiducia sarebbero in grado di spaccare la partita”.

Per SportGaetano, Alberto Ciccarelli

Lascia un commento