Prima Categoria, Girone F – Casilina Bccr, Ponzo dispiaciuto: “Ieri a San Cesareo una gara a due facce”

Roma – Una partita a due facce. E’ stato questo il match di recupero che ieri la Prima categoria del Casilina ha giocato e perso 4-3 sul campo dello Sporting San Cesareo. Pessimo il primo tempo concluso sul 3-0 con una squadra troppo “molle” e irriconoscibile rispetto a una prima parte di stagione (e alle ultime due partite con quattro punti conquistati) combattiva e propositiva, poi un secondo all’arrembaggio con la ghiotta possibilità di siglare addirittura il gol del 4-4 all’ultimo minuto di recupero. «Nella prima parte di gara non abbiamo proprio giocato – spiega il centrocampista classe 1997 Valerio Ponzo – Dopo il gol dell’1-0 avversario è mancata totalmente la reazione e loro ne hanno approfittato segnando altre due reti anche se abbiamo avuto anche un paio di occasioni molto ghiotte. All’intervallo ci siamo guardati in faccia e soprattutto il mister ci ha spronato a dare di più, inserendo anche elementi importanti come Taglienti, Cruz e Caranci. Ma quello che ha fatto la differenza è stato l’atteggiamento e sinceramente dopo il gol del 3-2 di Di Cristo (in precedenza aveva segnato Del Mancino, ndr) credevo fortemente di riuscire a portare via dei punti da questo match di recupero. Tra l’altro anche dopo il loro quarto gol la squadra non ha mollato, ha accorciato di nuovo con Taglienti e poi all’ultimo secondo Caranci ha avuto l’occasione di un 4-4 che sarebbe stato clamoroso».

L’amarezza per una sconfitta in una partita apparentemente alla portata dev’essere smaltita al più presto. «Domenica abbiamo la sfida esterna con il Rocca Priora e sarà un’altra partita complicata, ma bisogna subito dimenticarci di quello che è accaduto ieri. Dobbiamo dare una svolta al campionato e cercare di chiudere con un risultato positivo questa brutta prima parte di stagione – dice Ponzo – La squadra e mister Piccirilli non meritano questa classifica, ma ora bisogna fare punti». Intanto l’ormai ex esterno difensivo è stato riadattato a centrocampo dal tecnico capitolino. «Devo dire che è una posizione che mi piace: avevo giocato da piccolo in quella zona di campo e ora mi sto ricalando nella parte» conclude Ponzo.

Lascia un commento