Prima Categoria, Girone F – Città di Valmontone, il messaggio di Bacchi: “Per i vertici ci siamo anche noi”

Valmontone (Rm) – Una grossa impresa per la Prima categoria del Città di Valmontone. La formazione di mister Pino Di Cori, reduce da due pareggi in altrettante partite di questo inizio stagione, ha sbancato con un pesante 4-2 il campo del Valle Martella, fino a ieri a punteggio pieno. «Una vittoria molto importante contro un avversario che molti addetti ai lavori davano per favorito» sottolinea l’attaccante classe 1995 Daniel Bacchi, autore di una doppietta a cui si sono aggiunti i sigilli di Coculo e Avallone. «Nella prima parte abbiamo avuto qualche difficoltà e siamo andati sotto, poi il mister ci ha fatto passare al 4-4-2 e le cose sono andate decisamente meglio – prosegue la punta – Il Valle Martella è rimasto in dieci dopo il nostro gol del pari e prima dell’intervallo siamo andati in vantaggio, poi nella ripresa abbiamo allungato fino al 4-1 subendo poi la seconda rete avversaria nel finale. Forse avremmo potuto gestire meglio il secondo tempo quando il Valle Martella ha spinto nonostante l’inferiorità numerica, ma noi siamo un gruppo rinnovato e c’è bisogno di tempo per creare la giusta sintonia. Eravamo partiti con il primario obiettivo di salvarsi, ma la vittoria di ieri ha lanciato un messaggio chiaro: c’è anche il Città di Valmontone per la lotta al vertice».

D’altronde l’attaccante sa come si vince un campionato di Prima categoria avendo trionfato con la maglia dell’Alberone nella stagione appena messa alle spalle. «Come mi sto trovando qui? Decisamente bene: avevo iniziato la stagione in Promozione col Passo Corese, ma poi non abbiamo trovato l’accordo. Sono arrivato a Valmontone grazie al preparatore dei portieri Marco Lauri e sono stato accolto alla grande». E’ stata particolare la sua esultanza alla Ibrahimovic in occasione della doppietta. «Quando segno, la prima dedica è sempre per la mia bisnonna Nicolina a cui mando sempre un bacio guardando al cielo. Mi è venuto istintivo esultare come Ibra, è stato come un voler sottolineare che su questa partita c’era anche la mia firma. Avevo segnato una rete già in precedenza, ma questa doppietta è molto pesante e mi riempie di soddisfazione» chiosa Bacchi.

Lascia un commento