Serie D, Girone G – Primo tempo al cardiopalma a Cassino, nessun vinto. Il Trastevere riprende gli uomini di Urbano

Cassino – Trastevere 2-2

Cassino: Palombo, Tomassi, Camara, Darboe, Nocerino, Mannone, Ricamato, Tribelli, Marcheggiani, Tirelli, Prisco. A disp.: Della Pietra, Coccoccia, Gazzerro, Lombardi, Zegarelli, Centra, Sfavillante, Proto, Di Nardi. All. Urbano.

Trastevere: Borrelli, Barbarossa, Calisto (23’ st Cardillo), Lucchese, Sfanò, Locci (31’ pt Vendetti), Panico (25’ st Bergamini), Capodaglio, Tagliarol, Sannipoli  (29’ st Sannipoli), Lorusso. A disp.: Torchio, Pecci, De Cristofaro, Renzi, Ilardi. All.: Perrotti.

Arbitro: Di Giovanni di Caserta. Assistente: De Falco e Mazzuoccolo entrambi di Nola.

Marcatori: 21’ st Prisco (C), 25’ pt Lucchese (T), 30’ pt Marcheggiani (C), 36’ pt Lorusso (T) rig.

 

Il Cassino non riesce a piegare definitivamente la resistenza dell’ex vicecapolista Trastevere, non andando oltre al pari al termine di una partita molto combattuta dove le occasioni migliori sono per i biancazzurri. Ancora un rigore contro e una distrazione difensiva dividono i benedettini dai tre punti nonostante il ritorno al gol in coppia di Prisco e Marcheggiani, apparsi nuovamente scintillanti più vicini in avanti, i quali però hanno concretizzato molto meno di quanto prodotto.

Rompono gli indugi gli ospiti in apertura con Lucchese la cui conclusione non inquadra il bersaglio. Al 6’ è Marcheggiani ad avere un’occasione d’oro ma davanti a Borrelli l’ex Rieti si fa ipnotizzare. All’8’ lo stesso estremo trasterverino si esalta respingendo coi piedi un bel diagonale di Tribelli strozzando la gioia del gol all’under di Castelnuovo. Minuto 12: Palombo è chiamato al grande intervento su Tagliarol che in mischia non riesce a fare centro. Al 21′ il Cassino passa in vantaggio: Prisco corregge a rete di piatto sinistro un angolo di Tirelli incrociando a dovere. Neanche il tempo di godersi il vantaggio che Lucchese pareggia per la vicecapolista: Lucchese raccoglie una palla vagante in area scagliando un sinistro a mezz’altezza sul quale nulla può Palombo: difesa biancazzurra non esente da colpe. Alla mezz’ora i benedettini tornano in avanti nel punteggio: è rapace Marcheggiani a segnare il punto del 2-1 dopo un mischione in area romana ed un paio di tentativi infruttuosi, la punta umbra non si fa pregare ad insaccare la sfera in transito dalle sue parti riportando avanti i ragazzi di mister Urbano. Emozioni finite? Neanche per sogno perché al 35’ il Cassino incorre nel quinto rigore stagionale contro: stavolta è Tirelli ad affrontare irregolarmente (ed ingenuamente) Lucchese falciandolo in area. Lorusso è glaciale e supera Palombo ristabilendo il nuovo pari, risultato sul quale si va a riposo.

Ricomincia forte il Cassino quando al 3’ con Marcheggiani (più a suo agio vicino alla porta) batte a botta sicura con Borrelli che è chiamato agli straordinari per salvare il parziale. Al 16’ Tribelli colpisce solo sull’esterno della rete calciando a rete: Borrelli era battuto. I padroni di casa insistono con Ricamato che intercetta di punta un bell’assist di Tirelli: palla che sfila appena sul fondo. Al 21’ Mannone prova a ripetersi dopo il gol di coppa rovesciando pericolosamente una respinta di Borrelli su angolo: bersaglio mancato di pochissimo. Al 34’ Lorusso fa la barba al palo approfittando di un’incertezza di Nocerino che stavolta non è cinico. Al 41’ Marcheggiani sbaglia l’occasionissima del nuovo vantaggio cassinate cestinando con un diagonale impreciso un ottimo assist del neo entrato Lombardi. Peggio fa Prisco che cincischia davanti la porta romana non riuscendo a concretizzare un assist al bacio del partner d’attacco bravo a rubare palla in area. Nel recupero Marcheggiani prova a risolvere una mischia davanti a Borrelli ma il suo fendente è alto. Finisce in parità con il rammarico cassinate per una vittoria sfiorata ma non arrivata.

Lascia un commento