Settore Giovanile – Atletico 2000, il ds Iannuccillo non si nasconde: “Gruppi validi che non vogliamo stravolgere, non sarà transizione…”

E’ tornato da poco più di un mese tra le fila dell’Atletico 2000Alessio Iannuccillo. Un volto già noto in Via di Centocelle, al quale è stato affidato il ruolo di direttore sportivo per quanto riguarda la prossima stagione calcistica. “Per me è un onore fare di nuovo parte di questa società – spiega emozionato ma allo stesso tempo fiducioso, il nuovo direttore sportivo. “Sono convinto che nella stagione futura potremmo toglierci parecchie soddisfazioni. Stiamo rinnovando gruppi già molto validi che sicuramente non verranno stravolti in maniera eccessiva”.

Strade che si rincrociano, quelle tra il club biancorosso e l’ex DS di Ostiamare e Romulea. “I miei primi passi da direttore sportivo sono iniziati in questa società. Sono felice di avere ritrovato un ambiente sano, contraddistinto dagli stessi valori che avevo lasciato anni fa. Avendo a disposizione l’apporto di tecnici esperti, avrò l’opportunità di cimentarmi con in maniera consona alla prossima stagione”. Questi appunto gli obiettivi principali per la stagione futura citati dal direttore sportivo: “In primis, essere competitivi nelle categorie elite e centrare almeno i Play-off con le varie compagini impegnate nei rispettivi campionati” che in seguito ha spiegato come raggiungere questo livello superiore in termini di singoli. “Cerchiamo di curare ogni sfumatura ogni situazione per quanto riguarda le cinque squadre che gestirò. Non sarà un campionato di transizione ne sono certo. In questo momento è ancora troppo presto per fare nomi o stillare obiettivi di mercato. In questo periodo di tempo, seppur breve, ho avuto la possibilità di conoscere i vari gruppi e stare in contatto con gli allenatori. Adesso l’unico modo per ripagare la fiducia della società, è rimboccarsi le maniche lavorando con estrema attenzione su ogni piccolo particolare, per approcciare con i mezzi necessari e la giusta consapevolezza alla stagione futura”.

Ufficio Stampa Atletico 2000

Lascia un commento