ESCLUSIVA Promozione, Girone B – Impresa Sant’Angelo Romano, Petrella raggiante per il piazzamento play-off: “Non temiamo nessuno, siamo in ballo e continueremo a ballare”

ESCLUSIVA Promozione, Girone B - Impresa Sant'Angelo Romano, Petrella raggiante per il piazzamento play-off: "Non temiamo nessuno, adesso siamo in ballo e continueremo a ballare"

Nella tarda mattinata odierna abbiamo avuto modo di rivolgere qualche domanda a Luca Petrella, forte centrocampista in forze al Sant’Angelo Romano, sulla stagione disputata dalla sua squadra, della quale fa parte dallo scorso dicembre, che ha chiuso ieri la regular season conquistando un terzo posto, e conseguentemente l’accesso agli spareggi per salire in Eccellenza, alle spalle di Villalba e Pro Roma che soltanto qualche mese fa appariva come una vera e propria chimera.

Con il calciatore giallorosso abbiamo discusso dell’ultima gara stagionale vinta dalla compagine romana sul campo amico contro un Real Morandi già proiettato verso i play-out e del prossimo e cruciale impegno che, secondo il regolamento play-off, vedrà Petrella e compagni affrontare al “Claudio Tomei” un Sora che, dopo la vittoria di misura ottenuta ieri nell’ultima giornata sul campo dello Sporting Vodice con una formazione ampiamente rimaneggiata, ha già mandato un chiaro segnale alla sua prossima avversaria nel turno preliminare degli spareggi.

Di seguito, ecco le dichiarazioni a noi rilasciate dal centrocampista tiburtino:

 

Buongiorno Luca, grazie per aver trovato un po’ di tempo per rispondere alle nostre domande. Da quante stagioni indossi la maglia del Sant’Angelo Romano?

“Buongiorno a voi e grazie per l’opportunità che mi state dando. Sono arrivato qui a Sant’Angelo nello scorso dicembre, durante la finestra di mercato invernale”.

 

Cosa ti ha convinto a sposare il progetto tecnico della società giallorossa?

“Mi ha convinto senza ombra di dubbio la presenza di mister Mariani, un amico prima ancora che un grande allenatore”.

 

Dopo una lunga rincorsa durata praticamente tutto il girone di ritorno, siete riusciti nell’impresa di centrare i play-off. Quali convinzioni vi ha dato il raggiungimento di questo importantissimo traguardo?

“Abbiamo sempre avuto la consapevolezza di essere una buona squadra, ma la vittoria con il Villalba ci ha trasmesso sicurezza nei nostri mezzi e ci ha permesso di fare quel salto di qualit° mentale che serviva per raggiungere questo storico obiettivo”.

 

Nell’ultima gara della stagione avete avuto ragione tra le mura amiche del Real Morandi. Quali sensazioni vi ha lasciato questa bella vittoria in vista dell’incombente post-season?

“La convinzione che andremo a giocarci questi play-off con il coltello tra i denti e soprattutto che non temiamo nessuno. Ormai siamo in ballo e continueremo a ballare”.

 

In base alle regole della post-season dovreste incontrare la seconda classificata del girone D della Promozione, ovvero il Sora Calcio, in un tempio sacro come il Claudio Tomei. I bianconeri vengono a loro volta da una stagione esaltante dove hanno dovuto cedere il passo solo all’Itri, quali insidie potrebbe nascondere un match contro una compagine mai affrontata in stagione e come fare per evitarle?

“Sora sicuramente è una cittá che merita altre categorie. Troveremo sicuramente un clima molto caldo, ma dovremo essere bravi a non farci intimidire e andare li e cercare di imporre il nostro gioco. Dovremo andare lì e cercare di fare una partita sbarazzina, senza timori reverenziali nei confronti dei nostri avversari”.

 

Tra tutte le squadre che hai avuto modo di affrontare nell’arco dell’intera stagione, tra campionato e Coppa, qual è stata quella in grado di impressionarti maggiormente?

“Il Villalba per la qualitá dei singoli, poi anche la Vigor Perconti per il gioco espresso. Diciamo però che le prime 8 squadre erano tutte molto ben attrezzate”.

 

A livello personale, hai qualche particolare ambizione che vorresti vedere realizzata nel breve e nel lungo periodo?

“Nel breve periodo vorrei raggiungere l’Eccellenza insieme a questo splendido gruppo, ce lo meriteremmo. Nel lungo periodo, non so darti una risposta per adesso”.

Lascia un commento