Eccellenza, Girone B – Incredibile Anagni, Perrotti a Sportgaetano.it: “Fatto qualcosa di unico”

Ad inizio stagione Mattia Perrotti ha sposato appieno  la causa del Cittá di Anagni, anzi, ha deciso di fare molto di più. La società anagnina ambiva ad una salvezza tranquilla, gettando le basi per un futuro altisonante nel calcio laziale, Mattia e compagni invece hanno deciso di fare gli straordinari, sorprendendo tutti. Ai microfoni di Sportgaetano.it, l′attaccante si é soffermato sulla forza del gruppo e sui mesi di Febbraio e Marzo, fondamentali per la promozione in Serie D.

Mattia complimenti, sono passati ormai un paio di giorni, vi siete resi conto di quello che avete fatto?

Si, adesso siamo più lucidi e ci rendiamo conto di aver fatto qualcosa di unico. E’ stato un campionato incredibile, nessuno avrebbe mai pensato ad un simile epilogo, le ultime giornate poi sono state emozionanti e hanno regalato domeniche da batticuore.

Dall’obiettivo salvezza alla promozione in D, quando hai iniziato a crederci sul serio?

Al momento della firma il presidente e il direttore mi illustrarono il progetto, la volontà era quella di disputare una stagione tranquilla e nel giro di qualche anno puntare alla lotta per la promozione. Pensavamo di fare bene ma non fino a questo punto, poi verso la fine di febbraio abbiamo iniziato a vincere partite importanti che ci hanno dato l’entusiasmo e la convinzione per poter credere al primo posto.

Il gruppo al centro di tutto, è stato questo il vostro punto di forza?

Sicuramente, ci siamo uniti tanto, creando quasi una famiglia. Sembra esagerato dirlo ma un gruppo coeso e affiatato può davvero fare la differenza e raggiungere qualsiasi traguardo, noi siamo la prova lampante.

Il Città di Anagni è da Serie D?

Questa squadra in Serie D può dire la sua. Non ho idea delle volontà della dirigenza, probabilmente si punterà ad acquisti mirati, vedremo in estate quali saranno le operazioni di una società solida che non lascia nulla al caso e non fa mancare niente ai suoi giocatori.

Per Sportgaetano, Antonio D′Ovidio

Lascia un commento