ESCLUSIVA Promozione, Girone B – Licenza, Andreangeli crede nella salvezza diretta: “Compatti per evitare i play-out, abbiamo le qualità per farlo”

Nel pomeriggio di ieri abbiamo avuto la possibilità di rivolgere alcune domande a Mirko Andreangeli, centrocampista classe ’96 in forze al Licenza, sull’attuale momento stagionale vissuto dalla sua squadra, impelagata in piena zona play-out con un bottino fin qui di 30 punti, ma ad appena quattro lunghezze dalla salvezza diretta.

Con il calciatore biancoverde abbiamo discusso dell’ultimo match disputato e perso dalla compagine licentina sul difficile campo della Vigor Perconti, della prossima delicatissima gara casalinga contro l’Ostiantica Calcio per quello che sarà un vero e proprio scontro diretto in chiave salvezza ed infine, della situazione che regna all’interno del girone giunti ormai a cinque giornate dal termine, con Villalba e Pro Roma lanciate ormai verso un finale di stagione thriller, dove ogni errore potrebbe costare all’una o all’altra la vittoria e vedersi costretti poi a giocarsi la promozione attraverso l’insidiosa lotteria dei play-off.

Di seguito, ecco le parole a noi rilasciate dal giovane centrocampista tiburtino:

 

Buon pomeriggio Mirko e grazie per aver accettato la nostra intervista. Da quante stagioni indossi la maglia del Licenza?

“Buongiorno a voi. Questo è il mio primo anno qui a Licenza”.

 

Cosa ti ha convinto a firmare per il sodalizio biancoverde?

“Il progetto perché puntavano sui giovani, poi perché conoscevo anche il direttore Gabriele Marra”.

 

Quali sono gli obiettivi stagionali che la dirigenza vi ha chiesto di raggiungere quest’anno?

“Il nostro obiettivo per quanto riguarda la stagione in corso è quello di raggiungere la salvezza essendo il primo anno di Promozione per questa società”.

 

Nell’ultimo turno disputato domenica scorsa avete rimediato una brutta battuta d’arresto sul campo della Vigor Perconti, squadra che attraversa un gran momento di forma ed attualmente in lizza per un piazzamento play-off. Cosa non ha funzionato nei vostri meccanismi tattici?

“Loro sono una bella squadra compatta e hanno iniziato la partita attaccandoci alti, ci hanno creato molte difficoltà ed in più noi abbiamo completamente sbagliato l’approccio alla partita, però la classifica parla chiaro e ci sono 20 punti di distanza tra noi e loro e si è visto “.

 

La prossima gara vi vedrà impegnati invece tra le mura amiche nello scontro diretto con l’Ostiantica. Un’eventuale vittoria significherebbe non solo il sorpasso ai danni della formazione ostiense, ma anche riaprire in maniera decisa il discorso legato alla salvezza diretta. Quali insidie può nascondere questo match e come fare per evitarle?

“Domenica sarà fondamentale per noi vincere per evitare i play-out, dobbiamo stare compatti e giocare da squadra perché abbiamo le possibilità per farlo. Bisogna usare testa e cuore per raggiungere l’obiettivo della salvezza diretta”.

 

A tuo giudizio, arrivati a questo punto della stagione, credi che saranno ormai le sole Villalba e Pro Roma a giocarsi la vittoria del campionato fino alla fine?

“Sì per me se la giocheranno Villalba e Pro Roma, ma ancora nulla è detto perché mancano ben cinque partite tutte da giocare al massimo, anche se personalmente però mi ha colpito di più il Villalba come squadra”.

 

Tra tutte le squadre affrontate, oltre al “mostruoso” Villalba, ce n’è stata qualcun’altra in grado di impressionarti particolarmente?

“Sì la Vigor Perconti, è una squadra con tecnica e corsa”.

 

A livello personale, hai qualche particolare ambizione che vorresti vedere realizzata nel breve e nel lungo periodo?

“No per ora nessuna particolare ambizione, penso solo a salvarmi con il Licenza”.

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento