Lega Pro, Girone A – Viterbese, Camilli serra i ranghi: Stiamo facendo miracoli, ma siamo stanchi. Serie B? Mai promessa…”

Il patron della Viterbese Pietro Camilli, contattato da Radio Verde, ha parlato del momento non proprio a colori dei suoi dopo la sconfitta interna subita dal Piacenza e degli obiettivi della squadra ora in mano a Giuliano Giannichedda:

Stiamo pagando tante cose, paghiamo la stanchezza, la Coppa Italia i viaggi per gli allenamento e ormai è più di un mese che non siamo all’altezza. Ma nonostante questa debacle siamo lì, ci mancano giocatori importanti come Musacci, Jefferson Checchin che per noi sono importanti, poi ieri abbiamo preso due gol su due cagate e in certe situazioni che per noi potrebbero essere favorevoli, siamo anche sfortunati. Dobbiamo serrare i ranghi, lavorare e recuperare gli infortunati, la squadra è stanca e non avendo campi di allenamento e dovendo sempre girare la cosa si complica ancora di più e alla lunga lo paghi, anche del campo al Pilastro non si sa più niente. Questa squadra in queste condizioni sta facendo miracoli, non abbiamo strutture, quest’anno non faro come l’anno scorso, saprete che me ne sarò andato dopo che l’ho fatto. Qui si parla di Serie B, io non l’ho mai promessa, anche a livello di sostegno del pubblico sono deluso, ora però siamo in ballo e cercheremo di chiudere la stagione al meglio.

Lascia un commento