ESCLUSIVA Promozione, Girone C – Palocco, Suppa adesso ci crede: “Il nostro sogno ora un obiettivo concreto, ce la metteremo tutta fino alla fine”

ESCLUSIVA Promozione, Girone C - Palocco, Suppa adesso ci crede: "Il nostro sogno ora un obiettivo concreto, ce la metteremo tutta fino alla fine"

Nella mattinata odierna abbiamo avuto la possibilità di rivolgere alcune domande a Daniele Suppa, centrocampista di proprietà del Palocco e ormai divenutone quasi una bandiera, sulla sorprendente stagione fin qui disputata dalla formazione capitolina, che attualmente occupa l’ultimo posto disponibile nella griglia play-off con 46 punti e con buone possibilità di migliorare ulteriormente la propria posizione.

Con il calciatore arancio-blu abbiamo parlato dell’ultima fondamentale affermazione casalinga ottenuta ieri contro l’Airone Calcio, del prossimo delicato scontro per la zona play-off nella tana del Frascati e dell’attuale situazione all’interno del girone, dove ormai Lavinio Campoverde e Sporting Genzano sembrano lanciate verso una corsa a due per la promozione diretta, con le insegutrici a battagliare fino alla fine per le restanti posizioni per accedere alla post-season.

Di seguito, ecco le parole a noi rilasciate dall’esperto centrocampista romano:

 

Buongiorno Daniele e grazie per il tempo che ci stai dedicando. Da quante stagioni indossi la maglia del Palocco?

“Buongiorno a voi. Ormai la maglia del Palocco la indosso da molte stagioni”.

 

Quali sono gli obiettivi stagionali che la dirigenza vi ha chiesto di raggiungere quest’anno?

“Sicuramente una salvezza tranquilla, ma il mister che conosceva bene i nostri mezzi ed ha sempre sperato in un altro obiettivo che per noi rimane un sogno”.

 

Nell’ultimo turno disputato ieri avete raccolto una preziosa vittoria interna ai danni dell’Airone Calcio, spegnendo forse così le loro residue speranze di agganciare la zona play-off. Quali convinzioni vi ha dato questo importantissimo successo per il prosieguo del campionato?

“Ma le nostre convinzioni sono sempre quelle di provare a raggiungere qualcosa che per noi, come ho detto, rimane un “sogno”. Sicuramente il tutto passa dalla prossima partita dove ci giocheremo una grossa occasione per continuare a coltivarlo!”

 

Come hai appena anticipato, nella prossima gara avrete lo scontro diretto per la zona play-off contro il Frascati, dove i punti varranno sicuramente doppio per le due squadre. In caso di vittoria, potreste non solo scavalcare i castellani in classifica, ma addirittura raggiungere un piazzamento che vi consentirebbe di giocare gli eventuali spareggi post-season in una posizione di forza maggiore rispetto a quella attuale. Quale potrà essere la chiave di volta di un match così delicato per riuscire a portare a casa i tre punti?

“Queste sono partite da dentro o fuori, sicuramente il Frascati e’ una squadra molto più matura della nostra e abituata a fare partite del genere, per noi è come una finale e la chiave di volta spero la trovi il mister. Dalla mia, sono consapevole dei miei compagni di squadra, un gruppo consolidato negli anni molto sano e sincero, cosa che ho trovato poche volte nella mia carriera”.

 

A tuo giudizio, guardando l’attuale classifica, ritieni che ormai saranno solo Lavinio Campoverde e Sporting Genzano a giocarsi la vittoria finale del campionato, oppure c’è ancora margine di speranza per le loro inseguitrici?

“Secondo me loro sono molto avanti e difficilmente qualcuno potrà raggiungerle, sarà un bello spareggio a due la lotta finale per il titolo”.

 

Tra tutte le squadre affrontate finora, ce n’è stata qualcuna in grado di impressionarti maggiormente?

“Sì, lo Sporting Genzano è proprio una bella squadra!”

 

A livello personale, hai qualche particolare ambizione che vorresti vedere realizzata nel breve e nel lungo periodo?

“Sinceramente le mie ambizioni nella vita sono altre, nel calcio spero soprattutto per i miei compagni, per il mister e la società di arrivare a fare qualcosa che nessuno poteva mai nemmeno immaginare”.

 

 

Lascia un commento