Eccellenza, Girone B – Gesmundo-Calì, pari d’alta classifica tra Audace e Latina Sc. Sermoneta

AUDACE – LATINA SERMONETA SCALO 1 – 1

AUDACE : Nasti, Tassoni, Falcone, Fumini , Losi, Benedetti ( 1’ st Tiravia ) , Bernardi, Tataranno , Incoronato ( 7’ st Cali’ ), D. Greco, Demofonti .

A disp. : Esposito, Battaglini, Pica, Rita. Cirelli.

All.: D. Greco.

LATINA SERMONETA SCALO: Viscusi , Iannella, Gasbarra, De Santis , Formato, Celli, Onorato ( 25’ st Aquilani ) , Valente, Gesmundo J. Peressini, Gori ( 38’ st Pacifici ) .

A disp. : Venturiero, Antonelli, Marchetti, Greco, Torri.

All.: Gesmundo F. ( squalificato ) in panchina Ciampini.

ARBITRO: Lorenzo Arcidiacono di Roma 1

ASSISTENTI: Francesco Raccanello di Viterbo e Pasquale Picillo di Cassino

MARCATORI: 46’ pt Gesmundo ( L ), 36’ st Cali’ – rig ( A )

NOTE:

Espulso al 36’ st Iannella ( L ) per doppia ammonizione

AMMONITI: Fumini, Gasbarra, De Santis, Gesmundo.

Angoli: 10 – 6 Audace

Rec.: 1’ pt – 4’ st.

Al 37’ st e’ stato allontanato l’allenatore in seconda del Latina Scalo Ciampini per proteste

 

Audace e Latina Scalo Sermoneta chiudono sul risultato di parità per 1 – 1 un incontro vibrante ed emozionante che ha tenuto con il fiato sospeso i numerosi spettatori presenti nonostante una tipica giornata invernale dal freddo intenso che ha imperversato sulle tribune del Campo Le Rose; ed il responso rispecchia sostanzialmente i valori espressi in campo dalle due formazioni che hanno più volte sfiorato altre marcature, sempre sventate dai due estremi difensori Nasti e Viscusi. Speculare lo schieramento delle due squadre. Nel 4-4-2 dei locali Tassoni, Losi e Benedetti e Falcone compongono il reparto arretrato; a centrocampo Gian Marco Fumini nell’usuale compito davanti alla difesa con Bernardi e Tataranno ai lati e Greco dietro le punte Incoronato e Demofonti. Lo squalificato Gesmundo risponde con Formato e Celli difensori centrali, capitan De Santis a creare gioco nella zona nevralgica del campo per le punte J. Gesmundo e Peressini. In avvio subito De Santis impegna due volte l’attento Nasti; poi all’ 8’ Iannella e Gesmundo mancano due buone opportunita’; solo al 24’ si fanno vivi i locali con Greco che salta sulla sinistra Iannella, cross al centro. libera Celli. Al 32’ grossa opportunita’ per i locali: su azione manovrata, cross al centro e colpo di testa di Losi da tre metri con Viscusi che miracolosamente devia in angolo. Dopo un tiro telefonato di Demofonti al 40’, facile preda del portiere ospite, al 43’ ancora i locali in evidenza: Incoronato serve sullo stretto Demofonti, gran botta ma salva Iannella sulla fatidica linea bianca e proprio allo scadere del tempo l’improvviso vantaggio degli ospiti: su disimpegno errato della difesa locale, Gesmundo fa partire un pallonetto ravvicinato che supera Nasti e si adagia in rete.

La ripresa inizia con gli ospiti in avanti e al 4’ punizione del solito De Santis dalla tre quarti per Peressini che serve Gesmundo solo davanti a Nasti ma il suo colpo dii testa e’ debole ed e’ facile preda del portiere azzurro; un minuto dopo inserimento ancora di De Santis sulla destra, gran tiro deviato in angolo da Nasti al 16’ ancora gli ospiti con un veloce contropiede concluso da Onorato con salvataggio miracoloso di Nasti e sulla ripartenza Greco sfiora la marcatura alla sinistra di Viscusi. Crescono i locali ed al 18’ una gran conclusione di Tataranno trova Viscusi alla difficile respinta; al 24’ Benedetti salva su Gori, riprende Peressini ed ancora miracolo di Nasti. Al 32’ veloce azione di Demofonti sulla sinistra e Viscusi salva sui piedi di Cali’ pronto al tap in vincente. Al 36’ il pareggio dei locali: Iannella atterra in area Greco lanciato a rete: doppia ammonizione ed espulsione per il difensore neroazzurro e calcio di rigore per i locali trasformato da Aimone Calì’ sempre piu’ capocannoniere del Torneo. A questo punto i locali si gettano in avanti alla ricerca del risultato pieno ma il triplice fischio del sig. Arcidiacono di Roma 1 sancisce il risultato di parita’ per 1 -1. E’ stata una partita, bloccata all’inizio, poi sviluppatasi molto interessante perche’ entrambe le formazioni erano alla ricerca del risultato pieno per non perdere contatto dalle posizioni di assoluto vertice della classifica generale. Ma al fine il pareggio sembra essere il risultato più giusto per quanto espresso in campo tra due formazioni che ancora avranno molto da dire nel prosieguo del torneo.

Maurizio Rossi

Lascia un commento