ESCLUSIVA Prima Categoria, Girone A – Corneto Tarquinia, il sogno di Romagnoli: “Corneto campione ed io Re dei bomber”

ESCLUSIVA Prima Categoria, Girone A - Corneto Tarquinia, il sogno di Romagnoli: "Corneto campione ed io Re dei bomber"

Nel primo pomeriggio odierno abbiamo avuto la possibilità di rivolgere alcune domande al bomber del Corneto Tarquinia, Roberto Romagnoli, sulla stagione fin qui disputata dal sodalizio viterbese, al secondo posto in graduatoria a -2 dalla vetta della Doc Gallese ed una lunghezza di vantaggio sulla Nuova Pescia.

Con il centravanti rossoblù abbiamo fatto il punto della situazione all’interno del girone dove le tre squadre prima menzionate sembrano essere le principali candidate al salto di categoria, seguite da presso da terribili outsider come Pianoscarano e Canepinese che non intendono mollare la presa e cercheranno di avvicinarsi per soffiare loro la promozione.

Di seguito, ecco le parole a noi rilasciate dal forte attaccante romano:

 

Buon pomeriggio Roberto, grazie per averci concesso un po’ del tuo tempo. Da quante stagioni indossi la maglia del Corneto Tarquinia?

“Buon pomeriggio a voi. Sono arrivato lo scorso anno a Gennaio, ma per me è stato un ritorno visto che avevo già giocato qui per due stagioni qualche anno fa”.

 

Quali sono gli obiettivi stagionali del sodalizio rossoblù?

“Sicuramente puntiamo alla vittoria del campionato insieme a Gallese e Pescia Romana”.

 

Nell’ultimo turno avete ottenuto una schiacciante affermazione casalinga ai danni del Grotte Santo Stefano che vi ha permesso contemporaneamente di mantenere il passo della capolista Gallese e respingere l’assalto della Nuova Pescia, distante appena un punto. Quali convinzioni vi ha dato per il prosieguo del campionato questa sfolgorante vittoria?

“Non è tanto la vittoria di domanica scorsa che ci ha dato delle convinzioni in più, ma il fatto che finalmente abbiamo la rosa al completo senza infortunati come invece è successo dalla quinta giornata fino a prima della sosta natalizia”.

 

Il prossimo turno vi vedrà invece impegnati sull’ostico campo della Canepinese, che finora ha subito una sola battuta d’arresto in campionato e sembra più che decisa a raggiungere le posizioni di alta classifica ed alimentare il sogno promozione. Quale potrebbe essere per voi la chiave di volta di una partita così delicata?

“Sarà una gara difficile. Loro sono una squadra molto ostica, ma noi andremo lì per vincere e portare a casa l’intero bottino”.

 

A tuo giudizio, saranno soltanto Gallese e Nuova Pescia a giocarsi con voi la promozione diretta fino alla fine, oppure a lungo andare potrebbe verificarsi l’inserimento a sorpresa di qualche outsider come i vostri avversari di domenica prossima?

“Sulla carta siamo le squadre più attrezzate, ma il calcio è bello perché è imprevedibile e può sempre regalare qualche inaspettata sorpresa”.

 

Tra tutte le squadre incontrate finora qual è stata quella in grado di impressionarti di più?

“Sinceramente abbiamo giocato con delle buone squadre come Pianoscarano, Gallese e Nuova Pescia dove a livello ambientale si può trovare qualche difficoltà in più, ma nessuna ci ha messo mai sotto”.

 

A livello personale, hai qualche particolare ambizione che vorresti vedere realizzata entro la fine della stagione?

“Sì, vorrei che a fine stagione il verdetto sia questo: Corneto campione ed io capocannoniere del girone”.

Lascia un commento