LEGA CALCIO A 8 | Un mostruoso Ech Chouby affonda il Peperino: la Roma C8 vince e convince per 5-2

Siamo arrivati al giro di boa della Serie A della Lega Calcio a 8 e, per l’undicesima giornata, al campo di Sportcity si affrontano Peperino Calcio La Rustica e Roma C8 Green Club. Una partita di vertice, dalla quale ci si aspettava divertimento e bel gioco e, infatti non ha deluso le aspettative…


PARTENZA SPRINT – Le pesanti assenze di Seferi e di Paoliello sembrava potessero rendere complicatissima, se non impossibile, la partita della Roma C8 Infatti il Peperino Calcio aveva iniziato il match nel migliore dei modi, tenendo il pallone per la maggior parte del tempo e costringendo la squadra di mister Ferretti a continui e inutili lanci lunghi. Il Peperino, però, ha avuto il difetto di non riuscire a capitalizzare le occasioni costruite ad inizio partita, infrangendosi più volte su un ottimo Opara, che ha neutralizzato la maggior parte delle conclusioni verso la porta. Nulla ha potuto però sul potentissimo sinistro di Fe’ che ha portato i padroni di casa in vantaggio. Da quel momento in poi di partita, però, grazie all’ingresso in campo di Simmi per un irriconoscibile Lavagnini, gli ospiti hanno iniziato a prendere le contromisure aumentando l’intensità offensiva, costruendo di conseguenza un maggior numero di occasioni da gol.

SI ALZANO I RITMI – Il pregio della Roma C8 è stato quello di adattarsi al gioco proposto dal Peperino, capendo con il passare dei minuti i punti deboli della difesa di casa. Se il pareggio è frutto di una punizione fortuita di Ugolini, il gol del vantaggio è la conferma di quanto detto sopra. Perché la Roma C8 aumentando la pressione sui difensori avversari è riuscita a mettere in seria difficoltà l’impostazione del possesso palla e proprio da qui è arrivato il primo gol di Ech Chouby. Un uno-due micidiale che ha messo alle corde il Peperino, incapace da quel momento in poi di reagire agli attacchi della squadra avversaria. L’assenza di Seferi davanti è stata sopperita al meglio da una prestazione mostruosa di squadra, che ha permesso alla Roma C8 di portarsi sul 4-1, grazie al bel gioco ed a un’intelligenza tattica notevole. Il quarto gol, il terzo di Ech Chouby, è la conferma di tutto questo e vale la pena ricordarlo perché è uno dei gol più belli della stagione: Olvia recupera palla a centrocampo e si appoggia su Cortese, il terzino sinistro lancia Pisapia che di prima intenzione la tocca su Chouby, che dal limite dell’area batte D’Eugenio. Un gol che è il risultato di un gioco corale meraviglioso e votato all’attacco.

L’ORGOGLIO – Sul finire di partita esce l’orgoglio dei padroni di casa, che provano ad approfittare del calo fisico accusato dagli avversari, ma il tempo è poco e la difesa che si trovano contro ha capito come evitare problemi. L’unica occasione pericolosa costruita, grazie ad un errore di Mosciatti, si trasforma nel gol del 4-2, che non serve però a nulla. La Roma sa di avere la partita e i tre punti in pugno e all’ultimo minuto segna anche il quinto gol, con Mosciatti che si fa perdonare dell’errore precedente siglando il definitivo 5-2.

IL MIGLIORE IL CAMPO | ECH CHOUBY – Non la solita partita dell’attaccante della Roma C8, costretto a fare gli straordinari per l’assenza di Seferi e per la partita non brillante di Liotti. Chouby fa vedere di che pasta è fatto siglando una tripletta che sa di consacrazione e che ha messo in mostra, nuovamente, tutto il suo potenziale offensivo.

Segui qui il Campionato della Lega Calcio a 8

Lascia un commento