Promozione, Girone D – Soffre ma vince il Real Cassino. Il ds Marraffa: “Questo campionato si deciderà nelle tane delle formazioni che non lottano per il vertice”

Una battaglia nel vero senso della parola, è quella che si sono trovati a combattere capitan Quintigliano e compagni sul campo della penultima della classe Casalvieri. I gialloblù di casa hanno imbavagliato per oltre un tempo l’11 di Nanni alzando fino al limite il tono agonistico della gara. Nella ripresa con l’abbassamento dei ritmi veniva fuori la maggiore tecnica del Real Cassino che riusciva con una zampata del solito Carlini e una di Conti a prendersi l’intera posta in palio. Contratto nella prima frazione di gioco, dove l’unico pericolo arrecato alla porta di casa era portato da Ambrifi che raccoglieva un bell’invito di Marzocchella sfiorando il legno.

Nel secondo tempo i verdegranata tornavano in campo più convinti e determinati e mettevano in ghiaccio la partita, prima con Carlini che si faceva trovare al posto giusto nel momento giusto su invito di Marzocchella, e poi con Conti il cui diagonale non perdonava l’estremo della Valcomino. Aperta la partita il Real correva il rischio di dilagare nel punteggio creando altre 3-4 palle gol non concretizzate. Dopo il raddoppio veniva sventolato un rosso sventolato per proteste ad un giocatore di casa che determinava la chiusura di fatto delle ostilità. Carlini coglieva anche un legno nel finale ma al direttore sportivo Pietro Marraffa va bene così: «E’ stata una vittoria sofferta ma alla fine meritata – afferma l’esperto dirigente verdegranata a margine del matchuna vera e propria prova d’orgoglio molto importante per la classifica e per rimanere agganciati al treno della vetta. Sapevamo che ad attenderci c’era una gara difficile e così si è dimostrata. Forse anche troppo. Il Casalvieri ha usato toni agonistici un po’ esasperati negli scontri fisici. Spero che lo stesso vigore lo usino anche in futuro. Dispiace per l’infortunio occorso a Nardoianni, speriamo non sia nulla di grave. Sono convinto che questo campionato si decida con gli scontri sui campi delle formazioni che non lottano per il vertice dove la voglia di fare risultato pieno sarà determinante».

Simone Tescione – Cassinoinforma.it

Lascia un commento