ESCLUSIVA Promozione, Girone C – Frascati, Troisi ora non vuole più fermarsi: “Voglio i play-off”

ESCLUSIVA Promozione, Girone C - Frascati, Troisi ora non vuole più fermarsi: "Voglio i play-off"

Nella serata di ieri abbiamo avuto la possibilità di rivolgere alcune domande all’esperto attaccante del Frascati Calcio, Paolo Troisi, sull’incredibile campionato finora disputato dalla compagine castellana, al quarto posto dopo uno strepitoso girone di andata ed un inizio di quello di ritorno un po’ in sordina.

Con il bomber amaranto abbiamo disegnato un quadro generale della situazione all’interno del girone che, al momento, vede il Lavinio saldamente al comando nonostante la prima sconfitta stagionale patita domenica scorsa, inseguito sempre da Atletico Morena e Sporting Genzano che non hanno alcuna intenzione di lasciarlo scappare definitivamente, non trascurando naturalmente di parlare dell’ultima gara giocata contro il SS. Michele e Donato e del futuro che attende la squadra allenata da mister Fioranelli.

Di seguito, ecco le parole a noi rilasciate dal forte attaccante frascatano:

 

Buonasera Paolo e grazie per il tempo che ci stai dedicando. Da quante stagioni indossi la casacca del Frascati?

“Buonasera a voi, Questo è il primo anno con il Frascati”.

 

Cosa ti ha convinto ad accettare la corte del sodalizio caro al presidente Mari?

“Beh la piazza di Frascati è stata sempre ad alti livelli. Ho conosciuto il presidente Mari, una persona favolosa e precisa. Venendo da due stagioni disputate in Prima Categoria mi sono voluto mettere in gioco approdando nel campionato di Promozione, in più sono stato corteggiato davvero a lungo dal club castellano durante la scorsa estate”.

 

Quali sono gli obiettivi stagionali della società castellana?

“All’inizio del campionato l’obiettivo era quello di disputare una discreta stagione sempre pensando per prima cosa alla salvezza, ma vista l’attuale situazione adesso sicuramente i piani sono cambiati”.

 

Ad inizio stagione vi sareste mai aspettati di ritrovarvi invece con una classifica importante come quella attuale?

“Sicuramente per noi questa è stata una grande e piacevole sorpresa, non ci aspettavamo affatto di stare ora lì a giocarci un posto per i play-off”.

 

Nell’ultimo incontro avete ottenuto un pareggio a reti inviolate contro il SS. Michele e Donato. Alla luce della prestazione offerta dalla squadra, ritenete di aver guadagnato un punto oppure di averne persi due per restare incollati ad Atletico Morena e Sporting Genzano e rosicchiare addirittura anche tre punti alla capolista?

“Sì domenica scorsa soprattutto nel secondo tempo avremmo meritato la vittoria. Purtroppo abbiamo sbagliato un calcio di rigore a quindici minuti dalla fine, preso una traversa e creato altre varie occasioni da rete. Secondo noi sono stati due punti persi alla fine, però questo pareggio non è completamente da buttare via in quanto ha contribuito comunque a muovere ulteriormente la nostra classifica. Se avessimo vinto sarebbe stata naturalmente tutta un’altra cosa”.

 

Domenica prossima invece dovreste avere sulla carta un turno piuttosto agevole per consolidare la vostra quarta posizione e magari avvicinare le squadre che vi precedono. All’8 Settembre arriveranno infatti i Dilettanti Falasche, squadra che naviga in acque molto pericolose nella graduatoria, ma che tuttavia lotta sempre con molto ardore su ogni campo cercando di dire la propria. Quali insidie nasconde questo match e come fare per evitarle?

“Beh si il Falasche è una squadra ostica ma sulla carta agevole, noi dovremo riuscire ad imporre il nostro gioco con la determinazione e la caparbietà messe in mostra domenica scorsa. Loro cercheranno di metterci in difficoltà ripartendo in contropiede, ma noi dovremo essere bravi a difenderci bene su un terreno di gioco piuttosto grande come il nostro”.

 

Parlando un po’ del campionato in generale, credi che alla fine la vittoria finale se la giocheranno Lavinio, Morena e Genzano, oppure potrebbe venire fuori alla distanza una possibile outsider magari come voi?

“Io credo che il Lavinio alla fine vincerà il campionato e Morena e Genzano si giocheranno il secondo e terzo posto. Noi potremo dire la nostra inanellando 2 o 3 risultati utili di fila, di certo non resteremo a guardare perché abbiamo tutte le qualità per stare nelle posizioni di vertice”.

 

Tra tutte le formazioni finora incontrate, ce n’è stata qualcuna in grado di impressionarti particolarmente?

“No a dire la verità non mi ha impressionato nessuna squadra, sia per quanto riguarda i valori tecnici delle rose che quelli tattici”.

 

A livello personale, hai particolari ambizioni che vorresti vedere realizzate nel breve e nel lungo periodo?

La mia ambizione è arrivare più in alto possibile in classifica con il Frascati e magari realizzare altri gol per arrivare almeno a quota quindici in stagione. La cosa più importante però è recuperare bene dall’infortunio subito due mesi fa alla clavicola per riuscire a dare un contributo significativo alla squadra”.

Lascia un commento