Coppa Italia Promozione – Romaggioli lancia lo Sporting Genzano, ma il Real Cassino non molla

Real Cassino Colosseo – Sporting Genzano 1-1

Real Cassino Colosseo: D’Aguanno, Romairone (17′ st Di Nardi) Njie, Quintigliano C., Dragonetti, Conti, Marzocchella, Nardoianni, Catalano, Tedeschi (27’st Ambrifi), Carlini (36′ pt Grillo). A disp.: Viola, Tomassi, Brandi, Risi. All.: Claudio Nanni.

Sporting Genzano: Apruzzese, D’Ambrosio, Agostini, Trinca (27’st Mastruzzi), Fondi, Romaggioli, Ricci, Rocco, Pascucci (19′ pt Matozzo), Mastrella, Italiano. A disp. Faiola, Elisei, Scipioni, Soprano, Maruan. All. Aldo Salerno.
Arbitro: Velocci di Frosinone.

Marcatori: 26′ pt Romaggioli (G), 48′ pt Grillo (RC).

Note: giornata soleggiata, terreno in buone condizioni. Spettatori: 200.

Ammoniti: Nardoianni (RC), Quintigliano (RC).

Espulso: 42′ D’Ambrosio (G) per fallo da ultimo uomo.

Recupero: 3′ pt e 4′ st.

 

Cassino. Il Real Cassino Colosseo non riesce a piegare la resistenza dello Sporting Genzano: finisce 1-1 il match d’andata degli ottavi di finale di Coppa Italia di Promozione per effetto del vantaggio castellano siglato da Romaggioli e il pareggio cassinate di Grillo. Un risultato che va meglio agli ospiti grazie al gol realizzato fuori casa e un po’ stretto ai cassinati alla luce delle occasioni prodotte e la gara disputata. Equilibrato il match nella prima mezzora abbondante prima che i verdegranata alzassero i ritmi costringendo gli avversari alla conservazione del risultato positivo per oltre un tempo. Al 26′ si portavano in avanti i biancocelesti ospiti con una rasoiata su punizione di Matozzo che coglieva il palo, sulla respinta del legno si fiondava Romaggioli per lo 0-1. Cassino frastornato che nel giro di 10 minuti, però, cominciava a macinare gioco: era Quintigliano, al 38′, a provarci dal limite, fuori non di molto. Poi la punizione di Tedeschi baciava il palo al 40′ prima che l’ex Cassino Apruzzese si salvasse da un’altra conclusione pericolosa al 42′. Il gol era nell’aria e si materializzava in pieno recupero quando Catalano smarcava Grillo con uno splendido colpo di tacco permettendo all’ex Real Piedimonte di riacciuffare i romani da sotto misura.

La ripresa si apriva col Real Cassino pericoloso: prima Tedeschi strozzava troppo la conclusione dal limite e poi Catalano coglieva l’esterno della rete su bell’invito di Quintigliano. Al 67′ il sinistro di Matozzo era potente ma poco preciso e un minuto dopo D’Aguanno rischiava di farla grossa rinviando pericolosamente su Mastrella. Notevole ancora il fraseggio tra Grillo e Catalano la cui conclusione di quest’ultimo era deviata provvidenzialmente da Apruzzese. Sull’angolo generatosi incocciava Dragonetti che spediva fuori di poco. All’87’ Genzano in 10 per l’espulsione di D’Ambrosio per fallo da ultimo uomo su Grillo dalla cui interessante punizione non nascevano pericoli per la porta castellana. Nel recupero risultava alto il sinistro di Nardoianni sul quale si spegnevano le speranze verdegranata. Il discorso qualificazione è rimandato alla gara di ritorno prevista tra due settimane esatte.

Simone Tescione – Cassinoinforma.it

Lascia un commento