Eccellenza, Girone B – Anagni, Gerli non poteva proprio chieder di più al 2017: “Speriamo di confermarci a questi livelli”

Un finale d’anno con rammarico, ma che non può cancellare un intero viaggio. Il 2017 dell’Anagni è stato qualcosa d’incredibile. La formazione di Gerli ha mietuto successi su successi ed anche l’esame con la nuova categoria sembra superato con voti più che buoni. I biancorossi stazionano nelle zone alte di graduatoria, giusto 2 punti più giù del Pomezia indicato come cannibale. Ed in attesa di un esito favorevole dal ricorso per la sfida con la Nuova Florida. Il tecnico Fabio Gerli ha tratto un bilancio dell’anno solare ai microfoni de Ilmessaggero.it.

 

«Per quanto riguarda l’anno solare 2017 dal punto di vista calcistico non si poteva chiedere di più. Abbiamo ottenuto una promozione storica battendo un record dopo l’altro e come primo anno in Eccellenza, fra tante difficoltà, stiamo disputando inaspettatamente un campionato di vertice contravvenendo ad ogni iniziale pronostico degli addetti ai lavori che certamente non ci relegavano in tali posizioni di classifica. Nell’ultima dell’anno abbiamo perso lo scontro diretto per il secondo posto con il Latina Sermoneta, squadra che si è confermata una squadra cinica e con un potenziale offensivo di tutto rispetto con giocatori che malgrado la giovane età, hanno esperienze nel campionato di Serie B e Lega Pro, cosa questa che rappresenta un vero lusso per il campionato di Eccellenza. Nel 2018 speriamo di riconfermarci nei piani alti della classifica, con la consapevolezza che, per poterlo fare, serve maggiore determinazione e sacrificio perchè ci sono squadre accreditate per il salto di categoria e ben strutturate». 

Lascia un commento