Promozione, Girone A – Grifone GV show, secondo tempo fatale alla CPC

Natale amaro per la CPC di Manuele Blasi che si inchinano quest’oggi tre volte al Grifone GV. Match caratterizzato dalla scarsa verve agonistica dei portuali, e da un Costalunga che quest’oggi imperversa a destra e manca, meritandosi alla fine il nove in pagella. E’ stata una gara di difficile interpretazione, coi portuali che in vantaggio con Catracchia al 16′ della ripresa, si fanno trafiggere tre volte in contropiede lasciando campo aperto agli avversari. Male l’approccio di entrambe le squadre all’inizio, con un primo tempo soporifero per i pochi presenti. Si conteranno pochissime occasioni da gol, con da una parte Ruggiero e Bevilacqua ad impensierire Pensa, e dall’altra Gifani e Azzawi a tentar la via della rete.

Seconda frazione più tonica coi portuali che dopo quattro minuti vanno clamorosamente vicino alla rete con Ruggiero, precedentemente era stato Luciani ad andare vicino alla marcatura. Ruggiero dopo una scorribanda sull’out destro era arrivato indisturbato di fronte a Pensa con la palla tra i piedi, ma invece di insaccare  tentava il pallonetto a portiere già disteso in terra, mandando la sfera alta sulla traversa. Il Grifone si arrocca dietro la linea della palla rendendo nulle le manovre di Bevilacqua e company. Fino al 16′ quando il subentrato Di Gennaro mette una palla da spingere solo dentro la rete sulla testa di Catracchia, che a due passi da Pensa non fallisce l’approccio mandando la CPC2005 in vantaggio. La CPC2005 fa tanto possesso palla ma crea poco, se non il nulla in fase offensiva lasciando campo aperto agli avversari. Ne approfitta il Grifone che con quattro folate segna tre reti e ne manda una di sfera a fil di palo. Sale in cattedra il giovane Costalunga, classe 96′, che oltre a due marcature mette a ferro e fuoco l’out destro della difesa portuale. Il Grifone dopo aver colpito una traversa con Deirossi agguanta il pari al 32′. Marra imperversa sull’out e offre la sfera a un Costalunga solo davanti alla porta sguarnita: è uno a uno. Cinque minuti dopo l’occasione più clamorosa per gli ospiti, Costalunga crossa per la testa di Corrias che a due passi da Nunziata manda fuori a fil di palo. Il raddoppio è nell’aria e due minuti dopo è Cifani a insaccare di testa, raccogliendo il cross del solito Costalunga. In pieno recupero con la CPC2005 in affannosa ricerca del pareggio incassa il tre a uno sempre ad opera di Costalunga. Qualcosa è mancato senza nessun dubbio alla squadra di Blasi. Dopo la sconfitta ora sente il fiato sul collo del Ronciglione, meno un punto, e vede allontanarsi momentaneamente la testa della classifica occupata dall’Ottavia, vincente oggi per cinque a zero sul Maccarese.

Ufficio Stampa CPC

Foto – Alessio De Luca

Lascia un commento