Promozione, Girone B – Finalmente un Vicovaro formato trasferta! Esame Luiss superato a pieni voti

Carattere e maturità, il Vicovaro si prende l’intera posta in palio in Via del Baiardo, espugnando il Futbol Campus. La Luiss è ben messa in campo, Rambaudi disegna il consueto 3-5-2, molto fluido, affidandosi alla regia di Maestrelli ed alla vena realizzativa di Devincenzi. Vicalvi opta per il 4-3-3, preferendo Neri a Di Mugno in avanti. La prima occasione è appannaggio degli universitari: Vilmercati scappa via a Petricone e pennella per l’ex centravanti dell’Atletico Vescovio, che di testa manda alto. Il Vicovaro comincia a prender le misure agli avversari ed a sciorinare gioco. Carlo Maiorani in regia mette più di una volta in moto le catene esterne, con Trenta e Grassi imprendibili. È proprio da un’incursione di quest’ultimo che gli arancioneri passano in vantaggio. Il giro palla della difesa mette in moto l’esterno classe ’87, che galoppa verso il fondo ed offre un cioccolatino a Neri. Il centravanti controlla e batte a colpo sicuro, Vescio ribatte, ma è Kanté il più lesto a ribadire in rete. Lo 0-1 stappa il match, il Vicovaro prende il controllo delle operazioni e va anche in superiorità numerica. Un nervoso Vilmercati scalcia da tergo Petricone e l’arbitro estrae il rosso.

Nella seconda frazione è un monologo Vicovaro: il sigillo della sicurezza arriva a 20′ dal termine, quando Niro s’invola ed offre al subentrante Di Mugno un’assistenza deliziosa per battere ancora Vescio. Quinto centro del bomber ex Poli in campionato. La Luiss impensierisce poco o nulla Francesco Maiorani. Il temibile Devincenzi gira alla larga, il cuore della difesa è ben presidiato da Botti e Maraschio e sull’esterno Porzio fa buona guardia, imbavagliando il classe ’95. In una sola occasione l’attaccante riesce a presentarsi a tu per tu con il portiere, ma provvidenziale è Botti in scivolata a sventare l’occasione di riaprire il match. In chiusura è Grassi ad aver l’opportunità del tris, ma il suo tiro centra Vescio in uscita. La Luiss perde l’opportunità di entrare a buon diritto nel novero delle pretendenti al podio. Una domenica di gioia per il Vicovaro, che si piazza seconda da sola alle spalle del Villalba, fermato a Guidonia, ma già operoso in sede di mercato. Un girone B apertissimo, con 6 squadre racchiuse in 4 punti.

Massimiliano Martino

Lascia un commento