Prima Categoria, Girone D – Villa Adriana, la sferzata di Simone: “Dobbiamo impegnarci di più in settimana”

Tivoli (Rm) – Il bel pari di Palestrina avrebbe dovuto dare una consapevolezza e una carica forte al Villa Adriana. Invece la squadra di mister Diego Porcari non è riuscita ad andare oltre un altro 0-0, ma stavolta dal sapore sicuramente più amaro. Il pareggio interno contro il Futbol Montesacro ha fatto fare solo un passettino in avanti ai biancoverdi che speravano in un bottino maggiore. «Nel primo tempo abbiamo giocato discretamente, creando anche qualche buona occasione per passare in vantaggio – commenta il centrocampista centrale classe 1995 Gianmarco Simone – Nella ripresa, invece, siamo andati decisamente male e non abbiamo messo in campo la determinazione giusta. Anzi negli ultimi venti minuti gli ospiti ci hanno anche costretto a difenderci e abbiamo pure rischiato di perdere. A fine gara il mister non ha fatto nulla per nascondere la sua arrabbiatura per la prestazione della squadra e ha avuto ragione: il pari di Palestrina non contava più dal giorno successivo, bisognava arrivare a questa sfida con una carica mentale diversa». Il Villa Adriana è esattamente a metà classifica nel girone D di Prima categoria: undici punti e ottavo posto da condividere con l’Albula. «Valiamo sicuramente di più di questa classifica, sono convinto che possiamo ambire a un posto tra le prime quattro – dice sicuro Simone – Ma dobbiamo dimostrarlo sul campo perché le parole le porta via il vento. Credo che dobbiamo impegnarci tutti di più durante la settimana perché una buona preparazione alle partite può essere determinante». La squadra biancoverde, numeri alla mano, sembra un po’ in difficoltà dal punto di vista offensivo: «Abbiamo segnato solo sette gol, il problema esiste – dice Simone – Dobbiamo essere più determinati negli ultimi venti metri». Nel prossimo turno il Villa Adriana giocherà in trasferta sul campo della Pro Sette penultima (e con appena un punto in cascina). «Se non si entra con la mentalità giusta in campo, si rischia grosso anche in queste sfide» avverte l’ex centrocampista del Gaeta che sembra aver messo alle spalle un grave infortunio al ginocchio capitatogli a marzo scorso. «Sto bene anche se qualche acciacco si sente ancora, ma credo di essere ormai al livello di condizione del resto della squadra» conclude Simone.

Lascia un commento