LEGA CALCIO A 8 – Polisportiva Mar-Lazio cala il poker, l’accoppiata Falconi-Supino trita Draft Ristopub

Vanto della Serie A2, il Girone Litorale è tra i raggruppamenti più equilibrati della Lega Calcio a 8.Giunti a metà della quarta giornata, con l’occhio della Rappresentativa puntato tra Ostia e Fiumicino, due organici di livello si scontrano con possibili grandi conseguenze sull’alta classifica. Con tre punti di differenza, il Draft Ristopub incontra il Mar Polisportiva Lazio. Il campo è quello del Circolo Longarina.

DRAFT SPRECA, MAR PUNISCE – A prescindere dal 4-1 con cui si concluderà l’incontro, si assiste ad una partita combattuta e divertente, palcoscenico per una serie di talenti capaci di far brillare le rispettive squadre in diverse occasioni da una parte e dall’altra. Il Draft si propone bene, fa girare palla (bene Cardinali e Guadagno) ma manca l’appuntamento con il gol (male Petrungaro al primo minuto). I ragazzi in  arancione non se lo fanno ripetere: vantaggio con un ispirato Bastianelli, raddoppio poco dopo sugli sviluppi di un corner, sull’asse Supino-Zezza-Falconi, con quest’ultimo a siglare il raddoppio.

UNDICI METRI FATALI – La bilancia della qualità pende dalle parti del Mar, che forte del doppio vantaggio deve ora riuscire a gestire. Eccellente la partita dell’estero Porzio, come dell’invalicabile centrale Viglieno. Lo stesso una disattenzione rischia di consegnare la possibile rimonta al Draft: fallo di mano in area, non dissimile da quello visto pochi giorni fa ad opera di Kostas Manolas nella stracittadina di Serie A. Calcio di rigore affidato a Quinquinio. E stavolta il momento di brillare è quello del numero uno Peschechera, che indovina il lato e lanciandosi a mezza altezza riesce a spizzare quanto basta il tiro sopra la traversa. E’ la pietra tombale sul morale del Draft.

VALORI AGGIUNTI – Sull’onda dell’entusiasmo, il Mar la chiude in fretta pochi istanti dopo con il contropiede impeccabile di Cusimano, che trafigge Ronchesi in uscita. C’è effettivamente spazio per il colpo di testa dell’1-3 per Petrungaro, ma l’intero secondo tempo non sarà che una parata di giocate per i valori aggiunti del Mar. Valori aggiunti che risplendono nella sintonia tra Supino e Falconi, centravanti ed esterno destro del Mar. In particolare è Falconi a mostrare una voglia inusuale: lotta, corre, non perde un rimpallo, spacca il palo su punizione. Con Supino, i due si trovano a occhi chiusi, entrano in area con facilità disarmante, vanno a prendersi il 4-1 che chiude la gara (gol del primo su assist del secondo). Primo posto, e scontro diretto con l’Al Pescatore già fissato.

IL MIGLIORE IN CAMPO | MARCO FALCONI – Si sarà capito. Il numero 7 del Mar gioca la partita quasi perfetta, brillando in una prestazione di gruppo comunque ineccepibile. Colpisce la fame, la voglia di bucare la rete, con la gioia della doppietta negata sul finale prima dal palo, poi da Ronchesi. Affiancato a Mariano Supino, i due sono forse la grande accoppiata di questo girone.

 

Segui qui il Campionato della Lega Calcio a 8

 

Lascia un commento