Eccellenza, Girone B – Incredibile Audace, Calì e Penge letali. Formia punita severamente

AUDACE SAVOIA – FORMIA 7 -0

AUDACE SAVOIA: Tassi, Maccaroni, Tabascio ( 29’ st Rita ) , Nanci, Mucciarelli ( 39’ pt Falcone ) , Guiducci, Bernardi, Tataranno , Cali’ ( 17’ st Cirelli ) , Greco ( 1’ st Sandu ), Penge ( 8’ st Onorati ) .

A disp. : Esposito, Tiravia.

All.: Greco.

FORMIA : D. Cenerelli, Pasquale, Scipione, Volpe , Carginale ( 1’ st Esposito ) , Fusciello ( 6’ st D’Alessandro ), Petronzio, Buonavoglia ( 1’ st Pernice ) Pignalosa, , Sellitti, Amitrano.

A disp: Casagrande, Abbattista, Di Vaio, Cenerelli S..

All: Gargano.

ARBITRO: Michelangelo Potenza di Roma 2

ASSISTENTI: Alessio Corsini di Roma 1e Daniel Hani George Shafik di Ciampino

MARCATORI: 20’ pt e 27’ pt Penge (A ), 38’ pt, 42’ pt e 44’ pt Cali’ ( A ), 17’ st Sandu ( A ), 35’ st Guiducci ( A )

NOTE:

Angoli: 5 – 3 Audace Savoia

Rec.: 1’ pt – 2’ st

GENAZZANO

Al termine di una partita senza storia, l’ Audace batte con un sontuoso 7 – 0 il Formia del neo allenatore Andrea Gargano ed inguaia sempre piu’ la formazione tirrenica. Greco deve rinunciare per infortunio a Mastrosanti e Fumini e nel 4 -4-2 iniziale affianca il “ piccoletto “ Penge al capocannoniere Aimone Cali’. Speculare lo schieramento dei bianco blu’ che presentano il capitano Volpe nella posizione di centromediano metodista, affiancato nella zona mediana del campo dal ventenne Buonavoglia per supportare gli attaccanti Pignalosa e Sellitti. Buon inizio degli ospiti che nel primo quarto d’ora riescono ad arginare in maniera ordinata le folate degli azzurri sabaudi, ben orchestrati da capitan Greco decisamente in grande spolvero. All’ 11’ grossa occasione per l’Audace Savoia: cross dalla sinistra per Bernardi appostato dentro l’area piccola, ma il suo tiro di contro balzo finisce fuori; due minuti dopo un corto rinvio di Guiducci e’ facile preda di Petronzio, immediato tiro a lambire il palo alla destra di Tassi; al 17 Greco dalla grande distanza con Cenerelli fuori dai pali, fa partire un velenoso tiro che viene deviato in angolo dal portiere bianco azzurro con un provvidenziale colpo di reni; ed al 20’ i locali passano in vantaggio: Greco ruba palla a centrocampo e lancia immediatamente Penge ostacolato da Carginale; il “piccoletto “ supera il difensore ospite e con un magico pallonetto batte Cenerelli fuori dai pali; un minuto dopo Tassi anticipa Pignalosa lanciato a rete ed al 27’ l’Audace raddoppia: ancora lancio di Greco per Penge che salta Fusciello, evita il portiere Cenerelli e deposita il pallone nella porta sguarnita. Al 38’ inizia lo show del capocannoniere Cali’: su corto rinvio del portiere tirrenico, la palla perviene all’attaccante azzurro che, vedendo Cenerelli fuori dai pali, fa partire un pallonetto che si insacca nella porta avversaria. Al 42’ il poker dei prenestini: lancio di Greco per Penge che entra nell’area piccola, cross al centro intercettato da Fusciello verso la propria porta, interviene Cenerelli che miracolosamente riesce a respingere, riprende Cali’ che insacca. La prima frazione di gioco si chiude con la terza rete personale di Cali’ e la quinta dell’Audace Savoia: punizione dalla sinistra di Greco e Cali’ con un tiro sottomisura davanti alla porta , mette il pallone in rete.

All’inizio della ripresa, subito occasione per Sandu, neutralizzato dal portiere Cenerelli; al 7’ triangolazione Penge – Cali’ – Bernardi, tiro di poco oltre la traversa. Al 17’ la sesta rete: Cali’ fugge sulla sinistra, cross dall’altra parte del campo , preda della testa di Onorati che serve Sandu al centro dell’area piccola, e rete nella porta sguarnita. Al 20’ gli ospiti reclamano un calcio di rigore per presunto fallo di mano di Guiducci su tiro di Amitrano ed al 35’ locali ancora in goal: punizione di Sandu e Guiducci di testa mette imparabilmente in rete. La partita inevitabilmente non ha piu’ nulla da dire; gli ospiti cercano la rete della bandiera: al 42’ Sellitti con una punizione dal limite impegna Tassi ed un minuto dopo lo stesso Sellitti, a conclusione di una azione personale, sfiora il palo alla sinistra di Tassi. Poi il triplice fischio del direttore di gara sancisce il risultato finale di 7 – 0 a favore dell’Audace che si conferma leader della classifica generale con un punto di vantaggio sul Latina Sermoneta che si e’ aggiudicato il match clou della giornata sul campo del team Nuova Florida. E’ stata una partita dominata dalla formazione di Daniele Greco: troppo la differenza emersa tra le due formazioni nel corso della gara. Tutti i giocatori dell’Audace hanno offerto una prestazione largamente al di sopra’ della sufficienza con punte di assoluta eccellenza per Penge e soprattutto per il capitano Daniele Greco tornato ai fasti dei tempi del Palestrina. Peccato per l’infortunio occorso a Mucciarelli, vero pilastro del reparto arretrato, soprattutto in vista dello scontro di domenica prossima quando sul manto in erba sintetica del Luigi Ariola andra’ in scena il derby per antonomasia tra la Cavese, oggi vincitrice a sorpresa sul campo dell’Insieme Ausonia e l’Audace Savoia Genazzano in un match dai “sapori antichi”.Tra gli ospiti, tanta buona volonta’ e discrete individualita’ soprattutto in Sellitti e Amitrano che, fino all’ultimo, hanno cercato la rete della bandiera. Decisamente buona la direzione della terna arbitrale ben condotta dal sig. Potenza di Roma 2.

Maurizio Rossi

Lascia un commento