Giovanissimi Provinciali Sp. – Cerveteri, piccoli talenti si fanno le ossa. Di Lucia: “Desideriamo che possano accumulare esperienza ed esprimersi al meglio”

Giocano sotto età. Un progetto che li vede protagonisti in un campionato in cui si misurano con avversari più grandi. Il gruppo del 2005 del Città di Cerveteri è proiettato al futuro, in una crescita formativa importante. Stefano Di Lucia, ex calciatore professionista, e Danilo Rinaldi, attuale componente della prima squadra cerveterana che milita in Promozione, sono gli artefici di questa compagine che ha già iniziato il suo cammino nella categoria Giovanissimi Provinciali Sperimentali. “I ragazzi disputano un campionato in cui giocano a 11spiega mister Di Lucia ed un altro in cui scendono in campo a 9 con i pari età nella categoria Esordienti. Non è una scelta fissa, i nostri giovani giocatori li facciamo ruotare di volta in volta per abituarsi. Naturalmente non puntiamo sui risultati, il nostro desiderio è che i vari gruppi possano esprimersi al meglio, crescere e accumulare esperienza per il prossimo anno”.

Come si dice in gergo “farsi le ossa”. Eppure è capitato che il Città sia andato a disputare un’amichevole contro la Ss Lazio, e sia riuscita a vincere per 3-2 con reti di Seca, Ardel e Koschiwoscki. Insomma, una grande soddisfazione. “E’ stata una bella esperienza – dice Alan Gendusa, direttore tecnico del settore giovanile – in panchina quel giorno c’era Stefano Calcagni, che come Stefano Di Lucia è stato un calciatore professionista. Per questo nei giorni in cui mancheranno Di Lucia e Rinaldi, Calcagni potrà affiancare questo gruppo validissimo”.

Ufficio Stampa Cerveteri

Lascia un commento