Serie D, Girone G – Cassino, Urbano tiene tutti sul chi va là: “San Teodoro squadra viva da affrontare con la giusta determinazione”

Non può che puntare a vincere il Cassino per rafforzare il suo progetto di entrare nell’elite della zona play-off e condividere l’etichetta di “matricola terribile” all’Atletico Fiumicino Fregene, proprio domenica passata buttata già dal trono di capolista dai biancazzurri cassinati. In casi come questi la nonna consiglierebbe di stare massimamente allerta, perché le peggiori “mazzate sono quelle dei ciecati”. In effetti i sardi se la passano proprio male anche se analizzando le partite fin qui disputate e perse, hanno sempre dato filo da torcere pure alle grandi del girone (Rieti e Latina). Si gioca a porte chiuse: sanzione comminata per intemperanze del pubblico locale, frustato dai troppi insuccessi di fila, a margine della partita persa col Rieti per 3 a 1.

«Il San Teodoro non è una squadra allo sbando- dichiara mister Urbano a margine della rifinitura di ieri al “Salveti”- a Latina ha perso solo su rigore ed ha condotto la sfida col Rieti per larghi tratti, perdendo solo nei minuti di recupero; parliamo di una squadra vivissima che va affrontata con la giusta determinazione per non avere brutte sorprese».

In quanto alla formazione a parte l’esclusione di Darboe per infortunio, sostituito dal pari età Clemente, nondovrebbero esserci novità. Pertanto in difesa davanti all’estremo Della Pietra, Maraucci e Moracci centrali con a destra D’Alessandro e sull’altro versante Mattera. Centrocampo a 3 con Clemente e Partipilo un passo dietro a Ricamato. In attacco Giglio centro boa con Tribelli e Celiento ad incrociarsi larghi. Curiosità: Della Pietra e D’Alessandro sono stati schierati da Urbano in tutte le partite dall’inizio alla fine.

Simone Tescione – Cassinoinforma.it

Foto Alberto Ceccon

Lascia un commento