BONUS EXTRA – Lelli pronto a tornar nella mischia: “Risolti i problemi lavorativi, cerco una società seria con progetti importanti”. Il pronostico sui gironi B e C di Promozione…

Dopo anni di attività ininterrotta, Roberto Lelli ha cominciato questa stagione agonistica rimanendo a guardare, per motivi lavorativi. Defilato, ma non di certo lontano da quel mondo di cui ha fatto parte per anni ed anni. Risolto ogni problema di sorta, il jolly difensivo – sfruttabile al centro della difesa, così come sull’out destro – è pronto e motivato per stringer di nuovo i lacci delle scarpette da gioco. L’ex Sant’Angelo Romano, 32 anni compiuti a giugno, è stato raggiunto dalla redazione di Lazioingol.it, in esclusiva. 
Quanto sei animato dalla volontà di tornare in campo al più presto? “Per motivi lavorativi sono rimasto in disparte, ma ho seguito da casa i risultati di diverse partite. Da quest’estate comunque mi sto allenando per riprendere l’attività agonistica nel miglior modo”.
Ti starai ovviamente guardando intorno, alla ricerca della giusta situazione. A che punto sei, ti vedremo a breve giro di posta a rinforzare la linea difensiva di qualche formazione? “Certamente mi sto guardando intorno. Ho avuto qualche proposta che purtroppo non mi ha soddisfatto, ma sono fiducioso e attendo quella giusta per dare il massimo, come ho sempre fatto. Cerco un ambiente sano e serio, ma non nego che vorrei ambire a traguardi importanti, come partecipare alla lotta per vincere il campionato”.
Lo scorso anno sei stato protagonista di un’ottima annata nelle fila del Sant’Angelo Romano. Sul più bello vi siete sciolti, ma ad un certo punto l’approdo in Eccellenza sembrava quasi una formalità… “Grazie del complimento. Ci speravamo tutti nel passaggio in Eccellenza, ma purtroppo il calcio è strano e pieno di situazioni…”
Con l’ascesa di Nuova Florida, Cavese e Sermoneta in Eccellenza ed il trasloco del Pro Roma, quest’anno il raggruppamento C appare molto meno probante. È forse il B il girone che vede più formazioni in lizza per un posto al sole, girone che ti ha visto impegnato lo scorso anno. Uno zoom sulle compagini che più hanno stuzzicato la tua fantasia? “Sicuramente il Villalba ha migliorato l’impianto già molto buono di un anno fa. È letteralmente uno squadrone in questa stagione, ci sono grandi aspettative attorno alla formazione di De Filippo. Mi vien da dire che quasi sicuramente acciufferà la posizione di testa, che vale l’Eccellenza. Anche il Vicovaro è un’ottima squadra. La vedo come seconda forza. Facendo un passo verso il girone C dominato dallo Sporting Genzano, voglio puntare sull’Atletico Morena di Berti, come outsider. Mi fido di lui, è un buon allenatore””.
A proposito del Sant’Angelo Romano, sarai certamente venuto a conoscenza del siparietto poco edificante durante la gara contro il Fiano Romano, con Lucani a suo modo protagonista. Il sanguigno tecnico ha perso le staffe, tu come lo descriveresti? “Conosco il mister Lucani, certamente. È una bravissima persona. Non ero lì in quella situazione, ma sicuramente sarà stato un momento di nervosismo. Nulla di più”.

Lascia un commento