Prima Categoria, Girone G – Atl. Zagarolo, mister Facchi torna sui fatti di Tor Bella Monaca: “Ho messo in discussione 40 anni di attività. Spero che domenica sia una festa”

L’Atletico Zagarolo vuole voltare pagina e spera di farlo nel prossimo incontro del Girone G di Prima Categoria contro il Real Rocca di Papa, domenica alle ore 11.00.

Mister, che risultato si aspetta nella prossima partita dei suoi?

“Mi aspetto che la partita contro il Real Rocca di Papa sia un momento di gioia. Vinceremo? Perderemo? Spero chiaramente di vincere, ma se loro meriteranno saremo i primi a fargli i complimenti. Io voglio che sia una partita di calcio, perché amo fare calcio. Dopo la partita della scorsa domenica ho messo in discussione 40 anni di attività: se questo è il calcio, allora siamo noi nel posto sbagliato. Noi propugniamo valori diversi, per fortuna siamo in tanti e mi auguro che tali valori domenica siano ripristinati su tutti i campi da gioco, che il precedente che mi ha visto implicato sia servito a qualcosa”.

Per fortuna, quello non è il calcio. “Il calcio sono i momenti belli, il sano agonismo, l’aggregazione, la voglia di mettere in pratica le proprie abilità senza che nessuno ti condizioni in nessun modo. Il calcio sono i tuoi colleghi, i tuoi amici, i tuoi ex colleghi, i tuoi ex giocatori, gli addetti ai lavori che neanche conosci, è tutta questa gente che ad esempio ti chiama per mostrarti la sua solidarietà e augurarti un buon recupero fisico e psicologico: sono queste le persone che fanno il calcio; sono quelli che se l’arbitro gli ha assegnato un fallo laterale ingiustamente sono i primi a farglielo notare; sono quelli che applaudono l’avversario che li ha battuti lealmente e meritatamente sul campo; siamo noi che viviamo la partita come un momento di svago e di liberazione positiva dallo stress degli impegni quotidiani, e non come sfogo violento alle frustrazioni. Spero che domenica sia una festa”.

Ufficio Stampa Atletico Zagarolo

Lascia un commento