Prima Categoria, Girone D – Primo big match per la Tivoli, che incrocia le armi a Setteville. Di Brango: “Non mancherà lo spettacolo. Gli schemi del mister mi calzano a pennello”

Sei gol alla Dinamo Roma, tre al Certosa e tre alla Pro Sette. Migliore inizio di campionato la Tivoli 1919 non poteva sperare. La squadra di Bruno Pierangeli è una macchina da gol e quello che impressiona gli addetti ai lavori è che questa è una squadra che non toglie mai il piede dall’acceleratore come è successo la scorsa domenica nella seconda gara casalinga di questa stagione nella quale la squadra tiburtina ha battuto 6-0 la Dinamo Roma.
Ora domenica 22 ottobre arriva una grande partita, con l’asticella della difficoltà che si alza al massimo livello. Il calendario mette di fronte infatti due delle tre squadre che guidano la classifica. Il terzetto in fuga è costituito dal Palestrina, dal Setteville e dalla Tivoli 1919. La gara in programma domenica è proprio il derby della via Tiburtina, Setteville-Tivoli 1919. “E’ una partita importante, lo dice la classificaspiega uno dei maggiori talenti della Tivoli 1919, Leonardo Di Brangoil Setteville è un’ottima squadra, sappiamo molto di loro e di sicuro domenica non mancherà lo spettacolo”. In questa Tivoli 1919 felice per il nuovo corso iniziato sotto auspici molto favorevoli Di Brango è uno dei cardini principali. Nello scacchiere tattico ideato da mister Bruno Pierangeli Leonardo Di Brango agisce sulla fascia sinistra con possibilità di rientrare sul destro per concludere a rete. La sua ampia zona di copertura campo e la facilità con cui trova la rete, ha già realizzato due gol, ne fanno un elemento fondamentale di questa squadra. “Gli schemi del mister calzano alla perfezione con le mia caratteristiche di gioco ed è per questo che in questo periodo sto giocando bene. Trovo anche la via del gol abbastanza frequentemente e questo è un bel segnale”.
Ventitre anni, anno di nascita 1994, Leonardo Di Brango è alla sua terza stagione con la Tivoli 1919. La sua carriera si è snodata dalle giovanili della Tivoli al Pisoniano e poi il passaggio all’Empolitana. Con la squadra allora guidata dal ds Marco Guidi e dal mister Alessandro Amici ha vinto la Coppa Italia regionale in una bellissima finale contro la Viterbese di mister Solimina che si è svolta a Frascati il 5 maggio 2014. Lui era in campo e la Coppa è stata una grande soddisfazione per lui. Ora con la Tivoli 1919, con la squadra della sua città, punta a vincere il campionato. Domenica primo big-match, a Setteville la Tivoli 1919 va per continuare la sua striscia positiva.
di Sergio Toraldo – Tiburno.tv

Lascia un commento