Le decisioni del G.S.

CAMPIONATO Eccellenza
GARE DEL 15/10/2017
DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO
PREANNUNCIO DI RECLAMO
TEAM NUOVA FLORIDA 2005 – CITTA DI ANAGNI
Preso atto del preannuncio di reclamo da parte della Società A.S.D. TEAM NUOVA FLORIDA 2005 si
soprassiede ad ogni decisione in merito. Nel relativo paragrafo, di seguito, si riportano i provvedimenti
disciplinari assunti a carico di tesserati per quanto in atti.

CAMPIONATO Promozione
GARE DEL 15/10/2017
DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO
PREANNUNCIO DI RECLAMO
ARPINO – ITRI CALCIO
Preso atto del preannuncio di reclamo da parte della Società A.S.D. ITRI CALCIO si soprassiede ad ogni
decisione in merito. Nel relativo paragrafo, di seguito, si riportano i provvedimenti disciplinari assunti a carico
di tesserati per quanto in atti.

CAMPIONATO Prima categoria
GARE DEL 15/10/2017
DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO
PREANNUNCIO DI RECLAMO
SPORTING TORBELLAMONACA – ATLETICO ZAGAROLO
Preso atto del preannuncio di reclamo da parte della Società’ A.S.D.ATLETICO ZAGAROLO si soprassiede
ad ogni decisione in merito. Nel relativo paragrafo, di seguito, si riportano i provvedimenti disciplinari assunti
a carico di tesserati per quanto in atti.

CAMPIONATO Seconda categoria
GARE DEL 1/10/2017
DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO
OLIMPICA TIVOLI – NUOVA POLISPORTIVA AGOSTA
Il Giudice Sportivo
sciogliendo la riserva di cui al C.U. 93 del 5.10.2017
– esaminato il reclamo fatto pervenire dalla società OLIMPICA TIVOLI con il quale si deduce l’irregolare
partecipazione alla gara in epigrafe del calciatore ORALNDI Gianluca (NUOVA POLISPORTIVA AGOSTA)in
quanto squalificato per una gara effettiva come risulta dal C.U. n. 418 del 18.05.2017 invocandosi per
l’effetto quanto previsto dal CGS;
– il reclamo è fondato.
Infatti,il citato calciatore risulta in posizione irregolare e quindi non aveva titolo a partecipare alla gara in
epigrafe, non avendo scontato la squalifica di una gara irrogatagli con C.U. n. 418 del 18.05.2017 per
recidività in ammonizione V infrazione
– considerato che la squalifica, ai sensi dell’art. 22 comma 2 del CGS il calciatore avrebbe dovuto scontarla a
partire dal giorno immediatamente successivo a quello di pubblicazione del Comunicato Ufficiale.
– quanto sopra premesso, accertata l’irregolarità alla partecipazione del calciatore ORLANDI Gianluca alla
gara in oggetto
Visto l’art. 22 comma 2 del CGS
PQM
DELIBERA
a) di irrogare alla società NUOVA POLISPORTIVA AGOSTA la punizione sportiva della perdita della gara
con il punteggio di 0 – 3, nonchè l’ammenda di euro 100,00
b) di inibire il dirigente accompagnatore ALIVERNINI Emiliano (NUOVA POLISPORTVA AGOSTA) fino al
03.11.2017;
c) di squalificare per una ulteriore giornata di gara il calciatore ORLANDI Gianluca (NUOVA POLISPORTIVA
AGOSTA)
nulla sulla tassa reclamo

CAMPIONATO REGIONALE JUNIORES B
GARE DEL 14/10/2017
DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO
MONTE GROTTE CELONI 1964 – ACCADEMIA R.TUSCOLANO C.
Esaminati gli atti ufficiali relativi alla gara di cui in epigrafe
RILEVA
– al 34′ del secondo tempo l’arbitro per fallo ammoniva il calciatore PATRICK UYI AIYANYO OSARUME
(MONTE GROTTE CELONI 1964)
– l’ufficio tesseramento presso il Comitato Regionale Lazio, su richiesta di questo Giudice Sportivo,
segnalava che il suddetto calciatore non risulta essere tesserato per la società MONTE GROTTE CELONI
1964
– considerato l’art. 29 comma 4 lettera A) del CGS, questo organo giudicante instaura d’ufficio il
procedimento, e per effetto dell’art. 17 comma 5 lettera A)
DELIBERA
a) di infliggere alla società MONTE GROTTE CELONI 1964 la punizione sportiva della perdita della gara con
il punteggio di 0 – 3; nonchè l’ammenda di euro 100,00
b) di inibire il dirigente responsabile ROSSI Vincenzo fino al 3.11.2017

CAMPIONATO JUNIORES REGIONALE C
GARE DEL 14/10/2017
DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO
OTTAVIA – PALOCCO
Esaminati gli atti ufficiali relativi alla gara di cui in epigrafe
RILEVA
– al 33º del secondo tempo l’arbitro per fallo ammoniva il calciatore RATNAWEERA HEWAVIT Kevin
(OTTAVIA)
– l’Ufficio tesseramento presso il Comitato Regionale Lazio, su richiesta di questo Giudice Sportivo,
segnalava che il suddetto calciatore non risulta essere tesserato per la Società
– considerato l’art. 29 comma 4 lett. A) del CGS, questo organo giudicante instaura d’ufficio il procedimento,
e per effetto dell’art. 17 comma 5 lettera A)
DELIBERA
– di infliggere alla Società OTTAVIA la punizione sportiva della perdita della gara con il punteggio di 0 – 3,
nonchè l’ammenda di Euro 100,00
– di inibire il dirigente responsabile NERI Massimiliano (OTTAVIA) fino al 3/11/2017.

CAMPIONATO Regionale Juniores
GARE DEL 14/10/2017
DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO
LATINA S. SERMONETA FC – ACCADEMIA CALCIO ROM
Il Giudice Sportivo
– esaminati gli atti ufficiali relativi alla gara in epigrafe
RILEVA
– l’arbitro al 43′ del primo tempo espelleva per grave fallo di gioco il Sig. MELI Gabriele (ACCADEMIA
CALCIO ROMA). Alla notifica del provvedimento disciplinare lo avvicinava con atteggiamento minaccioso
gesticolando.
– Il capitano della squadra lo allontanava.
– Nella foga, con una mano urtava il fischietto che il direttore di gara teneva in mano.
– L’arbitro,osserva,che tale situazione lo “agitava” e non si trovava più nella condizione di lucidità. Pertanto
decretava la sospensione definitiva della gara al 43′ del I tempo sul seguente punteggio: LATINA S.
SERMONETA FC – ACCADEMIA CALCIO ROMA 2 – 1
– L’arbitro annota, inoltre, che grazie all’intervento dei dirigenti rientrava negli spogliatoi e senza ulteriori
problemi poteva fare rientro nella propria sede.
– Successivamente,alle ore 18.30, persistendo lo stato di agitazione si portava presso l’ASL di Latina
presidio ospedaliero dove gli riscontravano stato di agitazione guaribile in gg. 5 s.c..
– Da quanto sopra descritto, appare evidente che l’arbitro non ha subito violenza fisica, bensì proteste verbali
con atteggiamento minaccioso.
– Inoltre in tali circostanze è stato tutelato dal Capitano della Società ACCADEMIA CALCIO ROMA e dai
dirigenti della società LATINA S. SERMONETA FC.
– Questo Organo Giudicante avvalendosi del dispositivo di cui all’art. 17 comma 4 lettera C del CGS
DELIBERA
a) di annullare il provvedimento di sospensione della gara in oggetto adottato dall’arbitro
b) di ordinare la ripetizione della gara in epigrafe dando mandato al Comitato Regionale Lazio per gli
adempimenti di competenza
c) di squalificare il calciatore MELI Gabriele (ACCADEMIA CALCIO ROMA) fino al 24.11.2017

CAMPIONATO ALLIEVI REGIONALI ECCELLENZA
GARE DEL 1/10/2017
DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO
ROMULEA A.S.D. – TRASTEVERE CALCIO
Si dà atto che la Società ROMULEA non ha dato seguito al preannuncio telegrafico di reclamo in merito alla
gara in epigrafe terminata con il seguente punteggio: ROMULEA – TRASTEVERE 0 – 2.
La tassa va addebitata.

GARE DEL 15/10/2017
DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO
PREANNUNCIO DI RECLAMO
GRIFONE MONTEVERDE – SAVIO S.R.L.
Preso atto del preannuncio di reclamo da parte della Società A.S.D.GRIFONE MONTEVERDE si
soprassiede ad ogni decisione in merito. Nel relativo paragrafo, di seguito, si riportano i provvedimenti
disciplinari assunti a carico di tesserati per quanto in atti.

CAMPIONATO Regionale Giovanissimi
GARE DEL 1/10/2017
DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO
AGORA FC – SPORTING PONTECORVO 1926
Si dà atto che la Società SPORTING PONTECORVO non ha dato seguito al preannuncio telegrafico di
reclamo in merito alla gara in epigrafe terminata con il seguente punteggio: AGORA – SPORTING
PONTECORVO 2006 2 – 0.
La tassa va addebitata.

GARE DEL 8/10/2017
DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO
CENTRO SPORTIVO PRIMAVERA – FORMIA CALCIO A.S .
Il Giudice Sportivo
Esaminati gli atti ufficiali relativi alla gara in epigrafe
RILEVA
L’arbitro sul rapporto di gara riferisce che per propria distrazione ha ammonito per due volte il calciatore nº 8
MAMMARO Simone (CENTRO SP. PRIMAVERA) senza provvedere alla conseguente espulsione.
In considerazione a quanto sopra, la gara non ha avuto regolare svolgimento pertanto questo Organo
Giudicante in virtù all’art. 17 comma 4 lett. c del CGS
DELIBERA
– di ordinare la ripetizione della gara in oggetto dando mandato al Comitato Regionale Lazio per gli
adempimenti di competenza.

CP FROSINONE

GARE DEL 15/10/2017
DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO
Gara: ARCE 1932 – CENTRO FORMAZIONE LAZIO sq.B
Preso atto che la gara in epigrafe non è stata disputata per assenza della Società CENTRO FORMAZIONE LAZIO sq. B.
Rilevato che la stessa non ha fatto pervenire alcuna giustificazione in merito, pertanto deve ritenersi rinunciataria a tutti gli effetti; Visto l’art. 53 comma 2 delle NOIF
SI DECIDE
– di infliggere alla Società CENTRO FORMAZIONE LAZIO sq. B la punizione sportiva della perdita della gara con il punteggio 0 – 3;
– di comminare alla stessa l’ammenda di euro 25,00 (1° rinuncia), nonché un punto di penalizzazione.

CP LATINA

GARE DEL CAMPIONATO JUNIORES PROVINCIALE
GARE DEL 14/10/2017
gara del 14/10/2017 VIRTUS LENOLA – PONTINIA
Preso atto del preannuncio di reclamo da parte della Società VIRTUS LENOLA si soprassiede ad ogni decisione in merito.
Nel relativo paragrafo, di seguito, si riportano i provvedimenti disciplinari assunti a carico di tesserati per quanto in atti.

GARE DEL CAMPIONATO GIOVANISSIMI
GARE DEL 14/10/2017
gara del 14/10/2017 CONNECT CALCIO A 5 – LA SETINA
Dall’esame degli atti di gara si rileva che durante la gara a margine è stato espulso al 24′ del secondo tempo il calciatore CIVIERO Francesco della Società LA SETINA, iscritto in distinta con il n. 1;
All’atto della irrogazione della sanzione disciplinare a suo carico, il calciatore in oggetto, a seguito delle verifiche effettuate presso l’Ufficio Tesseramento del Comitato Regionale Lazio, non risulta essere tesserato per la suddetta Società;
la gara in epigrafe è stata pertanto disputata in modo irregolare in quanto tale calciatore non aveva titolo a parteciparvi;
Pertanto, in applicazione agli artt. 17, 29 e 46 del CGS;
SI DECIDE
di infliggere alla Società LA SETINA la punizione sportiva della perdita della gara con il maggior punteggio conseguito sul campo: CONNECT CALCIO A 5 – LA SETINA 10 – 3;
di comminare alla Società LA SETINA l’ammenda di euro 50,00 a titolo di responsabilità oggettiva per aver schierato in campo un calciatore non tesserato;
di inibire fino al 09 novembre 2017 il dirigente accompagnatore SACCHETTI Massimo per aver consentito l’accesso al terreno di gioco ad un calciatore non tesserato;
Si da atto che non possono essere assunti provvedimenti a carico di non tesserati

GARE DEL TORNEO GIOVANISSIMI FASCIA “B”
GARE DEL 14/10/2017
gara del 14/10/2017 CASSIO CLUB – REAL CASTELFORTE

La Società CASSIO CLUB con nota del 12 ottobre 2017 ha comunicato il proprio ritiro dal campionato di competenza;
Visto l’art. 53 comma 3 e 8 delle NOIF;
SI DECIDE
di considerare la Società CASSIO CLUB esclusa dal Campionato di appartenenza annullando tutte le gare in precedenza programmate, e ritenendole nulle ai fini della formazione della classifica, che verrà stilata senza tener conto dei risultati delle gare della predetta Società;
le squadre che avrebbero dovuto incontrare la su menzionata Società osserveranno un turno di riposo

GARE DEL 15/10/2017
gara del 15/10/2017 POLISPORTIVA CARSO – PIAVE
Si da atto che la gara in epigrafe non è stata disputata per disguido organizzativo. Si rimettono gli atti alla Delegazione Provinciale per i conseguenti adempimenti di competenza in ordine al recupero della gara.

CP RIETI

CAMPIONATO PROVINCIALE JUNIORES
.
RITIRO DAL CAMPIONATO

La Societa’ ASD Amatrice con nota del 11/10/2017 ha comunicato il proprio ritiro dal Campionato Juniores Provinciale.
– Visto l’art 53 comma 9 delle N.O.I.F.

SI DECIDE
a) di comminare alla suddetta societa’ l’ammenda di euro 1.000,00 prevista per il ritiro dal campionato.(Importo pari a dieci volte la prima rinuncia)

RITIRO DAL CAMPIONATO

La Societa’ USD CANTALUPO con nota del 11/10/2017 ha comunicato il proprio ritiro dal Campionato Juniores Provinciale.
– Visto l’art 53 comma 9 delle N.O.I.F.

SI DECIDE
di comminare alla suddetta societa’ l’ammenda di euro 1.000,00 prevista per il ritiro dal campionato.(Importo pari a dieci volte la prima rinuncia)

CAMPIONATO PROVINCIALE GIOVANISSIMI
.
GARE DEL 14/10/2017
DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO
GARE SOSPESE O NON DISPUTATE
LA SABINA – SALTO CICOLANO

Visti gli atti ufficiali, rilevato che la gara in epigrafe non è stata disputata per mancata presentazione in campo della soc. SALTO CICOLANO;
-osservato che la società predetta non ha preannunciato nè fatto pervenire giustificazioni in merito,per cui è da considerarsi rinunciataria a tutti gli effetti;
Visto art. 53 delle N.O.I.F.
SI DECIDE
– di infliggere alla società SALTO CICOLANO la punizione sportiva della perdita della gara con il punteggio di 0-3 e la penalizzazione di Un punto in classifica
– di comminare alla stessa l’ammenda di euro 25,00 (1ºrinuncia).

CP ROMA

TERZA CATEGORIA ROMA

GARE DEL 15/10/2017
DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO
SS VITTORIA ROMA 1908 – SPORTING POMEZIA
Si prende atto che la gara in epigrafe non è stata disputata per un disguido organizzativo.
Premesso quanto sopra, si ordina la ripetizione dell’incontro e si da mandato alla Delegazione Provinciale di
Roma per le dovute incombenze di competenza.

JUNIORES PROVINCIALE ROMA
GARE DEL 14/10/2017
DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO
CAVESE 1919 – BORGHESIANA
Si prende atto che la gara in epigrafe non è stata disputata per un disguido organizzativo.
Premesso quanto sopra, si ordina la ripetizione dell’incontro e si da mandato alla Delegazione Provinciale di
Roma per le dovute incombenze di competenza.

LEPANTO – VIRTUS ARICCIA
Visti gli atti ufficiali, rilevato che al 34’ del secondo tempo ed al 43’ del secondo tempo, venivano ammoniti i
calciatori Del Giovane Gabriele e Borelli Luca della società Virtus Ariccia.
L’ufficio tesseramento presso il Comitato Regionale Lazio su richiesta di questo Giudice, rilevava che i
predetti calciatori non risultavano, alla data della gara, tesserati per la società Virtus Arciccia.
Premesso quanto sopra, visto l’articolo 29 comma 4 lettera A) del CGS, questo Organo giudicante istaura
d’ufficio il procedimento e, visto l’articolo 17 del CGS
DECIDE
a) di infliggere alla società Virtus Ariccia la punizione sportiva della perdita della gara con il punteggio di 0 – 3
nonché di comminare alla stessa società l’ammenda di Euro 100.
b) di inibire il dirigente responsabile Cordaro Enrico della Società Virtus Ariccia fino al 03.11.2017.

PREANNUNCIO DI RECLAMO
CROSS ROADS CALCIO – REAL MONTEROTONDO SCALO
Preso atto del preannuncio di reclamo da parte della Societa’ A.S.D.REAL MONTEROTONDO SCALO si
soprassiede ad ogni decisione in merito.
Nel relativo paragrafo, di seguito, si riportano i provvedimenti disciplinari assunti a carico di tesserati per
quanto in atti.

ALLIEVI PROVINCIALI ROMA

GARE DEL 15/10/2017
DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO
VIVACE FURLANI 1922 – ORANGE FUTBOLCLUB
Visti gli atti ufficiali, rilevato che la gara in epigrafe non è stata disputata per assenza della Società ORANGE
FOOTBALL Osservato che la Società non ha preannunciato nè fatto pervenire alcuna giustificazione in
merito, per cui è da considerarsi rinunciataria a tutti gli effetti.
Visto l’art 53 delle NOIF
SI DECIDE
a) di infliggere alla Società ORANGE FOOTBALL CLUB la punizione sportiva della perdita della gara con il
punteggio di 0-3, nonchè la penalizzazione di un punto in classifica.
b) di comminare alla stessa l’ammenda di Euro 25,00 (nº1 rinuncia )

ALLIEVI PROV.LI ROMA FASCIA “B”
GARE DEL 14/10/2017
DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO
VIRTUS CAMPAGNANO – TC PARIOLI FOOTBALL 42
Visti gli atti ufficiali, rilevato che la gara in epigrafe non è stata disputata per assenza della Società TC
PARIOLI FOOTBALL 42 – osservato che la predetta Società non ha preannunciato nè fatto pervenire alcuna
giustificazione in merito, per cui è da considerarsi rinunciataria a tutti gli effetti;
Visto l’art. 53 delle NOIF
SI DECIDE
a) di infliggere alla Società TC PARIOLI FOOTBALL 42, la punizione sportiva della perdita della gara con il
punteggio di 0-3 nonchè la penalizzazione di un punto in classifica.
b) di comminare alla stessa l’ammenda di Euro 25,00 (nº1 rinuncia ).

GIOVANISSIMI PROVINCIALI ROMA
GARE DEL 14/10/2017
DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO
La Società CAMPUS EUR, con nota del 13/10/2017, ha comunicato il proprio ritiro dal Campionato di
competenza.
Visto l’art. 53, comma 3 e 8 delle N.O.I.F.
SI DECIDE
a)di considerare la Società CAMPUS EUR esclusa dal Campionato Giovanissimi Provinciali di Roma Girone
G.
b)di comminare alla Società CAMPUS EUR l’ammenda prevista per il ritiro dal Campionato fissata in Euro
250,00.
ACQUACETOSA CENTRO CALCIO – ATLETICO SAN LORENZO
Si prende atto che la gara in epigrafe non è stata disputata per un disguido organizzativo.
Premesso quanto sopra, si indica la ripetizione della gara e si da mandato alla Delegazione Provinciale di
Roma per la dovuta incombenza.

SABAZIA CALCIO – ORANGE FUTBOLCLUB
Si prende atto che la gara in epigrafe non è stata disputata per un disguido amministrativo.
Premesso quanto sopra, si indica la ripetizione della gara e si da mandato alla Delegazione Provinciale di
Roma per la dovuta incombenza.

GARE DEL 15/10/2017
DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO
CSL SOCCER – COMPAGNIA PORTUALE CV2005
Dall’esame degli atti ufficiali è emerso che il Direttore di gara, in sede di identificazione dei tesserati si
avvedeva che i dirigenti presenti in lista per la Soc. CSL SOCCER, erano privi di ogni tipo di documento che
ne attestasse il tesseramento mentre provvedeva al regolare riconoscimento dei calciatori.
Per quanto sopra, inibiva l’ingresso in campo ai predetti dirigenti.
In seguito a tale occorso, gli stessi dirigenti comunicavano di non voler far disputare la gara ai propri
calciatori.
Tutto ciò letto gli atti di gara osservato preliminarmente che l’arbitro ben ha agito a non ammettere in campo i
dirigenti privi di tessere federali, considerato altresì che la gara avrebbe comunque potuto avere inizio con
tutti i calciatori identificati e che conseguentemente la Soc. CSL SOCCER deve ritenersi rinunciataria a tutti
gli effetti.
Visto l’art. 53 delle NOIF e 17 Del CGS
SI DECIDE
a) di infliggere alla Soc. CSL SOCCER, la punizione sportiva della perdita della gara con il punteggio di 0-3
nonchè la penalizzazione di un punto in classifica.
b) di comminare alla stessa l’ammenda di euro 25,00 (nº1 rinuncia).

CASILINA BCCR – CAVESE 1919
Si prende atto che la gara in epigrafe non è stata disputata per un disguido organizzativo.
Premesso quanto sopra, si indica la ripetizione della gara e si da mandato alla Delegazione Provinciale di
Roma per la dovuta incombenza di competenza.

PREANNUNCIO DI RECLAMO
ROMA CALCIO FEMMINILE SRL – ATLETICO ZAGAROLO
Preso atto del preannuncio di reclamo da parte della Societa’ A.S.D.ATLETICO ZAGAROLO il cui referto
non è pervenuto, si soprassiede ad ogni decisione in merito.

GIOVANISSIMI PRV.LI ROMA FASCIA B
GARE DEL 14/10/2017
DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO
FOOTBALL CLUB CASALOTTI – MANZIANA CANALE
Si prende atto che la gara in epigrafe non è stata disputata per un disguido organnizzativo.
Premesso quanto sopra, si ordina la ripetizione della gara e si da mandato alla Delegazione Provinciale di
Roma per gli adempimenti di competenza.

UNIPOMEZIA 1938 – TESTACCIO 68
Dall’esame degli atti di gara è emerso che la Società TESTACCIO 68 non forniva al Direttore di gara il
nominativo del tesserato con funzioni di assistente di parte, per cui l’arbitro disponeva l’inizio della
gara,avvalendosi di tale obbligatoria colla borazione.
Vista la regola 6 del RGC, laddove publicato al comma 1 assistenti di parte, stabilisce che le Società sono
tenute a tenere a disposizione dell’arbitro, per assolvere a tale manzione, un calciatore o un tecnico
tesserato o un dirigente che risulti regolarmente tesserato, e pertanto una gara non può essere disputata
senza tale adempimento.
Premesso quanto sopra, visto l’art 17 del C.G.S
SI DECIDE
a) di annullare la gara in epigrafe e di ordinarne la ripetizione
Delegazione Provinciale di Roma per gli adempimenti di competenza.

GARE DEL 15/10/2017
DECISIONI DEL GIUDICE SPORTIVO
ACCADEMIA R.TUSCOLANO C. – POMEZIA CALCIO
Visti gli atti ufficiali, rilevato che la gara in epigrafe non è stata disputata per assenza della Società POMEZIA
Calcio,.
– osservato che la Società predetta non ha preannunciato nè fatto pervenire alcuna giustificazione in merito,
per cui è da considerarsi rinunciataria a tutti gli effetti.
-Visto l’art 53 delle NOIF
SI DECIDE
a) di infliggere alla Società POMEZIA Calcio, la punizione sportiva della perdita della gara con il punteggio di
0-3, nonchè la penalizzazione di un punto in classifica.
b) di comminare alla stessa l’ammenda di Euro 25,00 (nº 1 rinuncia ).

AURELIO FIAMME AZZURREsq.B – FUTBOLCLUB S.R.L. sq.
Si prende atto che la gara in epigrafe non è stata disputata per un disguido organizzativo.
Premesso quanto sopra, si ordina la ripetizione dell’incontro e si da mandato alla Delegazione Provinciale di
Roma per gli adempimenti di competenza.

LADISPOLI S.R.L. – D.L.F. CIVITAVECCHIA
Si prende atto che la gara in epigrafe non è stata disputata per un disguido organizzativo.
Premesso quanto sopra, si ordina la ripetizione della gara e si da mandato alla Delegazione Provinciale di
Roma per gli adempimenti di competenza.

POL. S.ANGELO ROMANO – CASTELVERDE CALCIO ARL
All’esame degli atti ufficiali, è emenrso che la gara in epigrafe è stata sospesa al 21º del IIº tempo, per un
grave malore occorso ad un tesserato della Soc. POL. S. ANGELO ROMANO In considerazione del grave
episodio occorso, e tenuto conto del valore educativo che un campionato giovanile riveste,questo giudice
avvalendosi della discrezionalità concessagli dall’art 17 del CGS.
DECIDE
a) di annullare la gara in epigrafe e di ordinarne la ripetizione.
Gli atti relativi vengono rimessi alla Delegazione Provinciale di Roma per gli adempimenti di competenza.

TIVOLI CALCIO 1919 – ALBULA
Si prende atto che la gara in epigrafe non è stata disputata per un disguido organizzativo.
Premesso quanto sopra si ordina la ripetizione della gara e si da mandato alla Delegazione Provinciale di
Roma per le dovute competenze.
b) di comminare alla Società TESTACCIO 68, l’ammenda di Euro 250,00

Lascia un commento