Prima Categoria, Girone F – Quadraccia prende per mano la Pol. De Rossi. Nuova Virtus ko

La battuta d’arresto di Domenica scorsa, inaspettata e immeritata, poteva lasciare qualche strascico nelle fila del De Rossi non più abituato a certi epiloghi, ma la reazione oggi è stata immediata e soprattutto convincente. L’assenza pesante di Angelucci e qualche sofferenza di troppo patita nell’impegno precedente, consigliano Mister Montella di riproporre un collaudato 4-4-2, confermando la solita linea difensiva composta da Rosati-Liviello-Perugini-Rosati, Moretti esterno a destra e Tortosa a sinistra, Restivo e Mustafi nella zona centrale, tandem d’attacco composto da Tomassini e Valiante all’esordio da titolare. Di contro Mister Serantoni dispone un undici molto mobile con un Massullo in condizioni eccezionali.

La squadra di casa parte molto forte e dopo pochissimi secondi si propone in area avversa, respinta corta della difesa e grande staffilata del 4 che termina sopra la traversa. Continua la spinta della Virtus che si catapulta in massa dentro l’area, la palla schizza sui piedi di un giocatore che calcia da non più di due metri, l’istinto e la reattività di Vita gli negano il gol del vantaggio. Il De Rossi tenta la reazione al 5° con Tortosa, preciso lancio in profondità sulla sinistra per Tomassini che viene falciato al suo  ingresso in area, l’arbitro “distratto” non concede incredibilmente la punizione. Ma la Virtus riprende la sua spinta, ottimo spunto del n°11 sulla sinistra, palla tesa pericolosissima a centro area, prodigioso Perugini nel salvataggio in angolo. Il De Rossi sembra soffrire particolarmente in questa prima parte di gara,  ancora il pericolo viene da sinistra, palla insidiosa al centro, gran botta dal limite che la difesa riesce a smorzare e Vita para facilmente. Tortosa prova a condurre una risposta al 17° con una buona azione sulla sinistra, cross sul primo pallo su cui Valiante prova la devizione aerea ma la palla termina a lato. Buon momento per il De Rossi, Restivo sventaglia a sinistra per Tomassini, cross sul secondo palo dove Moretti si controlla e tira, stavolta è la difesa Virtus che riesce ad intercettare il pallone e facilitare la parata del suo estremo difensore. Rosati non ben aiutato sulla fascia soffre la spinta avversaria, minuto 20, ancora un cross pericoloso proveniente da quella parte, il n°11 calcia al volo all’altezza del dischetto ma mira alto! Ancora Virtus e ancora il n°11, stavolta da destra, entra in area e rovescia sulla sinistra, controcross e stavolta è bravo Vita a scegliere il tempo ed a uscire in presa alta. Gli alleggerimenti del De Rossi sono sempre più faticosi, al 27° Cannone spintosi in avanti effettua una buona giocata ed un servizio preciso in area per il mobilissimo Tortosa, tiro di prima intenzione che termina alto di pochissimo. Ma il primo tempo è decisamente di marca casalinga che al 29° potrebbe andare in vantaggio anche meritatamente. Calcio d’angolo sulla destra, arriva il 5 indisturbato che si getta in tuffo di testa e sfiora la traversa, pessima marcatura in area! Ed ancora Virtus al 32°, sempre con il n°11 lanciato centralmente in velocità, la punta però non controlla benissimo e si defila verso la destra, prova il diagonale sul secondo palo ma la sfera termina lateralmente. Si rivede il de Rossi al 35° con un tiraccio di Cannone dal vertice sinistro dell’area, tanta potenza ma poca precisione, palla alta. Subito dopo un’altra azione condotta magistralmente da sinistra a destra e poi di nuovo a sinistra dove Tomassini crossa lungo per Moretti, questi si coordina e prova il gran gol in semirovesciata, palla a lato. L’ultima azione però è dei padroni di casa, Massullo con una magia si libera contemporaneamente di Moretti e Rosati, servizio centrale al bacio per il n°7 che spara da ottima posizione sopra la traversa. Finisce così il primo tempo, una frazione in cui la squadra di casa avrebbe meritato sicuramente il vantaggio e in cui il De Rossi è apparso stranamente impacciato e forse intimorito dalla verve messa in campo dagli avversari. Nel secondo tempo però assisteremo letteralmente ad una partita completamente diversa!

L’undici di Montella sembra infatti aver preso il controllo del centrocampo ed il primo tentativo dopo 4 minuti è proprio di Mustafi che ci prova da fuori ma il pallone va alto. Ancora ospiti due minuti più tardi a rendersi pericolosi con Valiante che riceve spalle alla porta, difende bene la palla e prova in diagonale ma il tiro esce strozzato e il portiere blocca agevolmente. La Virtus prova a replicare con Massullo che da fuori ci prova a giro rasoterra, Vita è attentissimo e blocca a terra in bello stile. Passano i minuti e il De Rossi prende campo e sale in convinzione, i padroni di casa non riescono più ad uscire, grande affondo sulla sinistra del neo entrato D.Angelo, palla tesa e centrale in mezzo su cui la difesa con molto affanno si salva in angolo. Poco dopo Restivo disegna un bel tracciante per Tomassini che viaggiava a velocità stratosferica, la punta entra in area e viene atterrata, l’arbitro fa continuare il gioco, palla a Tortosa e cross nel versante opposto dove irrompe Moretti che riesce a colpirla di testa, ma debole e centrale, parata facile. al 29° la partita si sblocca. Bellissima manovra avvolgente, la palla giunge sulla sinistra dove Tortosa la lavora benissimo, la controlla e vede il movimento di Quadraccia in mezzo l’area, lo serve con una mezza puntatina di precisione e la punta si coordina stupendamente girandola di sinistro a fil di palo! Zero a uno! Il De Rossi si  galvanizza per il vantaggio e la Nuova Virtus sembra accusare il colpo! Minuto 33, ancora Tortosa sugli scudi, grande giocata sulla sinistra e palla deliziosa a tagliare l’area, Moretti cerca di avventarsi sulla sfera ma è bravissimo il portiere di casa ad uscirgli coraggiosamente sui piedi. Il De Rossi appare in pieno controllo e gestione della partita, e prima del termine potrebbe potrebbe trovare il raddoppio grazie ad una bella giocata di Quadraccia per Cannone, pronto servizio per Papaleo appostato in ottima posizione ma la difesa si salva in qualche modo in corner. L’ultimo brivido della partita è al 48° per un angolo regalato ai padroni di casa, in area ci sono tutti i giocatori ma Vita legge bene e sventa in uscita di pugno.

Termina così la partita dopo 5 minuti, una partita a doppio volto con il primo tempo per la Virtus e il secondo decisamente per il De Rossi, forse la maggiore freschezza atletica ha fatto la differenza ma comunque lo spettacolo a cui abbiamo assistito è stato senza dubbio di ottimo livello. Continua così l’avventura della “matricola terribile” di Montella, una squadra molto giovane in cerca della sua identità in questo suo primo campionato di Prima Categoria, le premesse per far bene ci sono tutte…la parola al campo!

 

LE PAGELLE

VITA :  7  Ottima risposta sul campo dopo la partita non felicissima di Domenica scorsa. Buoni i suoi interventi ma soprattutto bene nelle uscite aeree a dar tranquillità a tutto il reparto, quella fatta poi in pieno recupero è stata davvero tempestiva. “Volante”

ROSATI : 7 Oggi aveva un compito difficilissimo, dalla sua parte i pericoli più grossi. Nel primo tempo poco coadiuvato dai compagni ma in qualche modo rappezza, nel secondo tempo poi prende sicurezza e se la comanda. “Baluardo”

CANNONE : 6,5 Passare dalle sue parti non è cosa facile ed infatti nel primo tempo la  Virtus prova sovente sul versante opposto, ma lui spinge e offende come una mezzale e da sempre il 101% delle sue energie “Pendolo”

MUSTAFI: 6 Chiamato a dar man forte nel nucleo del campo, supporta ed esegue con ordine e diligenza. Le condizioni fisiche ancora non sono ottimali ed è costretto ad uscire anzitempo ma il suo apporto come sempre è preziosissimo “Camaleonte”

PERUGINI: 7 A lui il compito più arduo, eseguito più che egregiamente! Va su tutti i palloni aerei con slancio ed ardore e si fa apprezzare anche come capitano nell’incitamento ai compagni. “Bull dog”

LIVIELLO:  7 Ennesima grossa prestazione. Sembra una vita che giochi accanto a Perugini ma così non è, i meccanismi sono perfetti, considerando pure che i due centrali sono entrambi mancini!!! “”Ubiquo”

MORETTI 7,5 Intermedio destro! Compito inusuale ma ciononostante lo esegue con una generosità che forse ancora non avevamo visto. Tanti chilometri e zero sbuffi, anche per lui dopo domenica passata una gran risposta “Macinatore”

TORTOSA:  8 Quanta corsa ma soprattutto quanta qualità! Senza dubbio la sua miglior partita da quando sta al De Rossi, e con un Tortosa così nel motore sicuramente si potrà far molta strada “Duracell”

VALIANTE: 6+ Nel primo tempo di palle gliene sono arrivate ben poche ma nonostante questo lotta e si propone con regolarità e grinta, incoraggiante il suo esordio e di sicuro un grande acquisto. “Torello”

RESTIVO: 6 Primo tempo al limite della sufficienza, cresce un pò nella ripresa anche se ancora la condizione non lo può sostenere per 90 minuti. Per un altro giocatore il voto potrebbe essere più alto ma Restivo può e soprattutto deve fare molto meglio “Volenteroso”

TOMASSINI : 6,5 Sta tornando…”il folletto della Caffarella”! Tanta corsa e spunti brucianti. I suoi marcatori faticheranno sempre di più a contenerlo perchè nell’allungo è travolgente, fra un paio di settimane starà al top. “Infiammabile”

SOSTITUZIONI

D’ANGELO (dal 10° st per Valiante) 6+  Entra dalla panchina con tanto entusiasmo e voglia di far bene, apprezzabile per un paio di giocate davvero belle, dovrà essere un punto di forza.

QUADRACCIA (dal 15 st° per Mustafi) :  7  Entra e timbra! Tutto regolare, il gol sta nella sua carta d’identità, quello che ha siglato oggi però bello bello….martedì si aspettano pastarelle.

PAPALEO (dal 25° per Tomassini)  : 6  Buon impatto nella partita, mette ordine e geometria in mezzo ma non disdegna le sortite offensive, avanti così.

BARCHIESI ( dal 36 st per Restivo)  S.V.

FAVETTA (dal 40° st per Moretti ) 6…..e vi spieghiamo il perchè. Entrare negli ultimi 5 minuti (che poi saranno 10), lottare, proporsi, menare…su ogni palla vicina e lontana, è l’ideale di tutti gli allenatori, quando si dice starci con la fede! Bravo Andrea!

A disp.: Di Gregorio, Santovito.

Area Comunicazione Pol. De Rossi

Lascia un commento