Prima Categoria, Girone G – Al Casilina una vittoria sofferta, allo Sporting Torbellamonaca un gol fantasma

CASILINA-SPORTING TORBELLAMONACA 2-1
CASILINA: D’Addio, Battistelli, Iacorossi, Borelli, Pomella, Bono, Ferraro, Segoni (27′ st Laoreti), Luzzi (5′ st Orlando), Sgrulloni, Taglienti. A disp.: Duecento, Tichetti, Casalvieri, Vardaro. All.: Baroni
SPORTING TORBELLAMONACA: Morelli, Vernile, Romanazzi, Scifoni (22′ st Abatecola), Palandri, C. Taglieri (34′ st Baldoni), Maurici (38′ st Campeis), Bisanti, Biagioni, Giusto, Alberta. A disp.: Campagnoli, De Crescenzo, Gentili, P. Taglieri. All.: P. Taglieri
ARBITRO: De Cesare di Ciampino
MARCATORI: 1′ pt Luzzi (C), 10′ pt Alberta (S), 39′ pt Pomella (C)

Al termine di una partita maschia ma non spettacolare, lo Sporting Torbellamonaca incappa nella prima sconfitta stagionale. Ad imporsi è il Casilina, che vince per 2-1 tra le mura amiche e sale a quota 6 punti.
Nel primo incontro ufficiale tra le due squadre, Patrizio Taglieri si affida al 4-1-4-1, schierando Scifoni davanti alla difesa e Biagioni come unica punta. Tiberio Baroni punta invece sul 4-3-1-2, con Taglienti alle spalle del duo d’attacco Luzzi-Sgrulloni.
Il Casilina va a segno già al 1′ con Luzzi, che riceve il cross basso di Iacorossi e insacca con un bel tiro di sinistro. Il vantaggio però dura poco: al 10′, sulla sponda di Giusto, Alberta pareggia con un bel destro dal limite dell’area. E’ un buon momento per lo Sporting, che al 12′ cerca il raddoppio col diagonale al volo di Bisanti, ma la palla finisce non di molto a lato. Col passare dei minuti la gara si fa più equilibrata e i locali ci provano al 30′ con uno schema su calcio d’angolo, ma il diagonale di Bono esce non di molto. Sempre su azione d’angolo, al 39′ Pomella riporta avanti i suoi, con un colpo di testa ravvicinato sul tiro-cross di Bono. E’ l’ultima emozione del primo tempo.
Nella ripresa i primi tentativi arrivano su calcio piazzato. Al 10′ ecco un gol fantasma. La punizione di Romanazzi viene respinta in tuffo da D’Addio: gli arancioneri chiedono il gol sostenendo che la parata sia avvenuta oltre la linea di porta, ma l’arbitro non è dello stesso parere. Passano pochi minuti e D’Addio respinge oltre la traversa l’incornata di Palandri, servito dalla punizione di Alberta. I rossoblu replicano al 21′, con la punizione di Sgrulloni deviata dai pugni di Morelli. Lo Sporting attacca a caccia del pareggio, ma pecca di lucidità e di incisività. Al 38′ subentra Campeis, che poco dopo viene imbeccato in area da Abatecola, ma D’Addio è bravo a contrastarlo in uscita. Non accade altro degno di nota e al triplice fischio il Casilina si ritrova in vetta alla classifica, insieme al Piglio. Lo Sporting Torbellamonaca cercherà riscatto nel match casalingo contro l’Atletico Zagarolo.

Lascia un commento