Promozione, Girone B – Cantalice fermato da Superman Maiorani. Il Vicovaro risale sul pullman con un punto in tasca

Il Cantalice che t’aspetti. Quadrato ed ordinato, ma ancora in credito con la sfortuna. La formazione di Simone Patacchiola è vicina parente di quella che la scorsa stagione s’è issata fino al terzo posto. Il pareggio contro il Vicovaro matura attraverso episodi decisivi. Dopo una manciata di minuti è Monaco di Monaco a cogliere la traversa: Rosati legge male il viaggio della sfera, perde contatto con l’ariete ex Spes Poggio Fidoni – costretto ad uscire prima della mezz’ora per un guaio muscolare – e scivola, ma il lob che supera Maiorani s’infrange sul montante. Il Vicovaro si desta, ma va in svantaggio. Al 23′ è Beccarini a trasformare dal dischetto, sanzionato per un’indecisione di Porzio sulla destra. La reazione degli uomini di Vicalvi è affidata a Grassi, che perde il tempo su invito dalle retrovie di Maraschio e calcia malamente da ottima posizione. I biancorossi avrebbero pure l’opportunità per raddoppiare ma Beccarini stavolta non trova il modo per concludere, dopo aver tagliato a fette la difesa ospite, stranamente poco attenta.

Al rientro dagli spogliatoi il Vicovaro ha un animo diverso. Le trame di gioco non sono pulite, ma gli arancioverdi gettano nella mischia maggior energia. La retroguardia però balla ancora, Maraschio si lascia scappar via Patacchiola dopo un controllo errato, ma l’attaccante a tu per tu con il portiere calcia centrale. Ed il pareggio arriva, sempre di rigore. È il neo entrato Di Mugno a spiazzare Pezzotti, dopo l’atterramento di Neri. L’inerzia della partita cambia, il club dell’Aniene prova a mettere alle corde i cantaliciani, ma senza creare particolari grattacapi. Proprio quando il match sembrava avviarsi mesto alla conclusione, gli uomini di Patacchiola hanno un sussulto. Minuto 89, Maiorani legge male un filtrante e atterra Suwareh. Rigore che stavolta Beccarini non trasforma, complice un’autentica prodezza del capitano arancioverde. Nei minuti di recupero Suwareh si fa espellere, ma il Cantalice in 10 trova il Vicovaro scoperto. È Maiorani a salvare la baracca, con un altro capolavoro in uscita nella propria area, una saracinesca. Altro pareggio per il Cantalice, il bicchiere stavolta è mezzo pieno, data la prestazione. Per il Vicovaro una giornata storta, il punto è d’oro su un campo ostico, con tanti assenti sulla via del recupero. Sotto con il Villalba.

Massimiliano Martino

Lascia un commento