Serie D, Girone G – Latina, a Cassino con la sete di certezze. Catinali: “Possiamo diventare i protagonisti di questo torneo”

Un’altra sfida con una pretendente all’ascesa tra i prof per i cassinati. I nerazzurri di mister Chiappini arriveranno sotto l’Abbazia rinfrancati dal 3-0 rifilato non senza difficoltà al Budoni col quale hanno reagito all’inizio shock di Rieti, dove i pontini sono stati seppelliti dopo una pioggia di reti: 6-0 finale. Un Latina carico di attenuati, però, che è partito con la preparazione solo nella seconda settimana di agosto e che è ancora alla ricerca della fisionomia giusta dopo la rivoluzione societaria innescata dal fallimento del vecchio sodalizio, che ha fatto perdere di fatto una categoria in virtù della retrocessione sul campo di B dell’anno scorso. Punto e a capo. Nel capoluogo pontino l’entusiasmo non manca affatto ai tifosi che annunciano la carovana nella Terra del Lavoro: 400 sono solo i tagliandi destinati al settore ospiti messi a disposizione dalla società di patron Nicandro Rossi che sono in via di esaurimento. Con ogni probabilità saranno anche di più i supporters nerazzurri al seguito che si disperderanno anche negli altri settori.

Mercoledì ha parlato in conferenza stampa il centrocampista del Latina Edoardo Catinali, vecchio frequentatore del professionismo con punte in B ad Ancona e reduce della vittoria del campionato col Sicula Leonzio, che ha risposto anche a domande circa la trasferta cassinate.

«Il Cassino è una squadra che gioca bene, molto bene – ha detto- conosco il mister (Corrado Urbano, ndr) che ho avuto modo come allenatore quando ero giovane e posso dire che è persona preparata». Un Latina dove ancora non si capisce dove possa arrivare a livello di qualità, tutto troppo nebuloso per via della partenza a rilento: «Possiamo diventare protagonisti di questo campionato perché abbiamo una tifoseria, un’organizzazione e anche una qualità notevole».

Simone Tescione – Cassinoinforma.it

Lascia un commento