Prima Categoria – Zagarolo, l’augurio dell’esperto Cesaretti: “Ventesima stagione di prime squadre, spero di non perder mai questo entusiasmo!”

Terzino mancino, classe ’80. Marco Cesaretti 37 anni li ha compiuti, ma dal rettangolo verde ancora non vuole prendere le distanze. Quella che si appresta a cominciare sarà la sua ventesima annata di prima squadra, come ricorda lui stesso sul proprio profilo Facebook. Difenderà ancora i colori del Zagarolo, club blasonato che è ripartito dalla Prima Categoria e quest’anno vuol portare a compimento il ciclo, iniziato con mister Facchi. Esempio per i più giovani di professionalità e spessore.

“E sono 20! Sì, esattamente 20 anni fa ho iniziato questo percorso, nel mio piccolo, stupendo. Mi sono affacciato al mondo e alla realtà di una Prima Squadra di Calcio: ho cominciato a capire cosa significasse vivere uno spogliatoio, conoscere, rispettare altri ragazzi, fare i “conti” con le gerarchie e le regole non scritte di uno spogliatoio, rinunciare al divertimento del fine settimana , allenandosi duramente per ottenere una forma fisica e atletica necessaria per affrontare le partite la domenica mattina. Ho apprezzato con il tempo ciò che realmente potesse donare questo sport aldilà di quei 90 minuti, aldilà della semplice competizione sportiva. Sono cresciuto e mi sono formato non solo grazie ai compagni di squadra e agli avversari in campo , ma anche a tutti i personaggi più o meno positivi, incontrati strada facendo, che orbitano intorno a questo mondo. Ahimè, madre natura, non mi da donato di mezzi tecnici eccelsi e allora ho sempre dovuto lavorare sodo e lo continuerò a fare, per potermi ritagliare un piccolo spazio o guadagnare un posto da titolare con la speranza di farmi trovare sempre pronto. Il mio più grande augurio è di non perdere mai questo entusiasmo fino all’ultimo allenamento e partita che affronterò. Lo sport, per me, dovrebbe essere tutto ciò: sacrificio, entusiasmo , rispetto dell’altro, lealtà,competizione e affermazione del merito, spirito di squadra e senso di appartenenza… Purtroppo non è sempre così. Si inizia di nuovo, ennesima preparazione, speriamo di riuscire a tenere sempre “botta” con l’augurio di essere sempre all’altezza della situazione. Quando sei in una squadra, quando vivi in un ambiente, “quella” è la tua maglia e cerchi sempre e comunque di onorarla. Forza Città di Zagarolo!”.

Lascia un commento