Promozione, Girone A – Vigor Acquapendente, l’intesa Ronca-Femia abbatte il Sorano. Le analisi dei tecnici dopo i 90′

POLISPORTIVA VIGOR ACQUAPENDENTE – GS SORANO ASD          7 – 2   

 

POLISPORTIVA VIGOR ACQUAPENDENTE: Pasquini (1° st Poppi), Cecconi (22° st Ranucci), Fanelli (22° st Raspoli), Burla (22° st Virtuosi), Scigliano, Picchiotti, Coccetti (22° st Ceccolungo), Broccatelli, Colonnelli (22° st Belardi), Ronca, Femia (22° st Vitale)

ALLENATORE: Centaro

 

GS SORANO ASD: Catalucci (1° st Barlocci), Del Buono, Papini, Fabio Biribicchi, Chiavai Santecchi, Ferrigni, Benacchi (23° st Baldelli), Peparello (9° st Mama), Bacci (1° st Francesco Biribicchi), Venanzi (1° st Polidori)

ALLENATORE: Antolovic

MARCATORI: 6° pt Femia (PVA), 13° pt Femia (PVA), 29° pt Coccetti (PVA), 43° pt  Bacci (S), 5° st Ronca (PVA), 8° st Burla (PVA), 13° st Ronca (PVA),  21° st Bernacchi (S), 30° st Ronca (PVA)

 

Una Vigor in crescita esponenziale nella facilità di esplorare situazioni di gioco vincenti timbra con goleada il primo successo stagionale. Il bel colpo di testa di Papini fuori di poco, non mina la mentalità offensiva dei viterbesi che esaltano bomber Femia (doppietta per lui) e le intuizioni verticalizzazioni di capitan Colonnelli. Il tris di Coccetti al termine di una esaltante percussione è la “ciliegina sulla torta” di un intertempo gioco in cui si creano in maniera chiara e lucida sette palle goal. Grazie alle irresistibili percussioni fascia di Fanelli e alla regolarità-giocate di Ronca Femia, impegna Catalucci che si disbriga meritatamente. Alla pari di un super Pasquini che neutralizza un calcio di rigore di Peparello prima di subire la rete di Bacci. Meno spettacolare ma tanto concreti nella ripresa gli aquesiani. Arrivano la tripletta di Ronca, la stupenda rete di Burla e le conclusioni di poco alte di Femia e Vitale. Per i toscani la rete di Bernacchi e le belle giocate di Papini.

“Abbiamo fatto una ottima prestazione contro il San Lorenzo Nuovo”, sottolinea il Tecnico toscano Antolovic a fine match, “oggi purtroppo non ci siamo ripetuti, Tra queste due amichevoli ho effettuato un pesante carico di lavori, ed è normale che oggi si sia fatta un po’ di fatica”. “E’ stato un buon allenamento”, sottolinea il Tecnico locale Centaro, “Contro una squadra messa in campo intelligentemente dalla buonissima conduzione tecnica di Antolovic, ho soprattutto lavorato per qualificare la fase offensiva. Ed il lavoro fatto dai ragazzi è stato davvero buono”.

Giordano Sugaroni

Lascia un commento