Prima Categoria – Tivoli, prosegue il braccio di ferro per gli impianti sportivi

Agosto è ormai alle porte ma il tempo delle riflessioni politiche sembra non andare ancora in ferie. Così, in attesa del consiglio comunale di oggi pomeriggio, convocato per le 15 con all’ordine del giorno il Documento Unico di Programmazione, l’attenzione sembra essersi concentrata sullo sport e in particolare sull’annosa vicenda degli impianti sportivi degli Arci. Usciti dal lungo tunnel dei contenziosi, che hanno riportato tutta la struttura, piscina compresa, nelle mani dell’amministrazione comunale, ora vanno valorizzati senza se e senza ma. A ricordare l’importanza di dare spazi a chi sta cercando di riportare agli antichi splendori glorie sopite, come ad esempio la Tivoli 1919 che oggi ha una nuova dirigenza e nuove prospettive, è il segretario e consigliere comunale del Pd, Alessandro Fontana: “Siamo convinti che non si possa più aspettare e che sia arrivato il momento di restituire a chi sta lavorando per la nostra comunità la possibilità di avere spazi adeguati che permettano a tutti di crescere e ai ragazzi di divertirsi – dice Fontana -. Penso ad esempio allo stadio “Olindo Galli” e alle realtà che si stanno impegnando per riportare i colori della nostra città nei campi da calcio. Faccio un appello al sindaco Proietti affinché si impegni a valorizzarli al meglio”.

Richieste, ma di tenore diverso, arrivano anche sullo stesso argomento dal gruppo di Alleanza per Tivoli: “L’abbiamo già detto mesi fa ma, visto l’immobilismo di questa amministrazione, siamo costretti a ripeterlo: basta con gli affidamenti fatti senza bando di gara, basta con le proroghe, ci vogliono indirizzi chiari e trasparenti a maggior ragione su un tema delicato come quello legato allo sport che coinvolge migliaia di ragazzi”.

Dentromagazine.com

Lascia un commento