UFFICIALE Promozione – Real Cassino Colosseo, l’unione è ambizione. Pontone: “Sposati sin da subito gli stessi interessi, il calcio costa…”

Non una fusione vera e propria, ma di fatto si accorpa l’organizzazione dei due sodalizi che, sotto l’insegna cassinate con specificità del quartiere a nord della Città Martire, disputeranno il secondo campionato regionale con velleità d’alta classifica. Il nuovo organigramma vede come patron Vincenzo Valente e Francesco Angione in qualità di vice, il direttore Sportivo è l’esperto Pietro Marraffa (dal Colosseo) mentre in panca è arrivato dall’Arpino mister Claudio Nanni. All’ex presidentessa granata Daniela Pontone sarà conservato un ruolo dirigenziale e si occuperà dell’operatività.

E proprio lei spiega com’è nata l’idea di costituire un’unica entità col Real Cassino. «Tempo addietro avevo palesato fortemente il desiderio di avere maggiori garanzie economiche che potessero supportare l’organizzazione della società nel contesto di un campionato molto impegnativo come la Prima Categoria. Gli interessamenti ricevuti non hanno fatto sì che ciò avvenisse, o comunque non secondo quello che reputavo potesse garantire continuità e solidità alla società. In questo lasso di tempo tra i vari incontri ho intavolato il discorso anche Vincenzo Valente e Francesco Angione, due persone straordinarie, con le quali fin da subito c’è stata della chimica arrivando a pianificare tutto e trovare una sintesi in pochissimo tempo». La Pontone spiega la mossa strategica come «una tappa necessaria nel percorso di crescita della squadra del Colosseo ma anche del Real Cassino – continua – si sono sposati bene gli interessi in campo, per me era importante che il nome del Colosseo continuasse a sopravvivere accompagnato da garanzie economiche, tecniche e strutturali. Valente e Angione hanno la passione giusta e la storia del Real Cassino lo testimonia. Hanno subito abbracciato l’idea. Ora la nostra casa sarà il Campo Colosseo dove giocheremo le gare interne. Per la prima volta nella storia, il Colosseo disputerà un campionato di Promozione, questa è la grande notizia».

Il Real Cassino Colosseo rappresenta il salto di qualità, nell’intento delle due società, che quest’anno sotto i colori verde-granata, si candida per un ruolo da protagonista, e nel giro di qualche anno punta al grande salto in Eccellenza. Per la Pontone è tempo di tirare le somme di questi anni di presidenza a capo della squadra del suo quartiere. «Siamo partiti dalla Terza Categoria e siamo arrivati sul podio della Prima lo scorso anno commenta l’ex presidentessa granata con una punta d’orgoglio una cavalcata che ci ha riservato molte gioie ed emozioni ma che è passata anche per tanti sacrifici: è stato indimenticabile. Per me è stato importante riportare il calcio al Colosseo dopo tanti anni, ed adesso lavoriamo ad un progetto ancor più importante. Lo dico a chiare lettere, in questo viaggio più di tutti devo ringraziare la disponibilità e la bontà dell’imprenditore Salvatore Fontana, il quale, sempre nascosto nell’ombra, ha garantito un supporto economico costante al calcio del nostro quartiere. Ogni anno lui è stata la certezza da cui ripartire. Un amico fraterno e un compagno leale. Senza il suo aiuto sarebbe stato molto complicato fare tutto questo. Purtroppo questo è discorso prettamente da addetto ai lavori, ma il calcio costa, e non poco, anche a categorie basse, parliamo di decine di migliaia di euro all’anno. Fontana non ha fatto mai mancare il suo sostegno e devo ringraziarlo pubblicamente alla fine di questo percorso».

Simone Tescione – Cassinoinforma.it

Lascia un commento