L’INDISCREZIONE Prima Categoria, Girone F – Rivoluzione Casilina, si riparte da Tiberio Baroni. E da 4 suoi fedelissimi…

Il vento di novità tira forte al ‘De Fonseca’. Il grosso della formazione che è scesa in campo nell’ultimo atto della stagione, a Valmontone impattando contro il Real, difficilmente vestirà ancora il rossoblù nell’annata sportiva 2017/2018. A cominciare dal tecnico Casarola, già al lavoro a Castelverde dopo aver accettato l’offerta del direttore Clemente Longo, che dovrebbe portar con sè almeno due tasselli avuti al Casilina.

In luogo dell’ex fantasista cresciuto proprio nel florido vivaio di via Mandanici, il patron Umberto Coratti ha scelto Tiberio Baroni. Profilo interessante, proveniente dal Pibe de Oro, Baroni ha condotto non più tardi di un paio di stagioni fa il Borghesiana ai piedi del podio della Prima Categoria, dopo una buonissima trafila nelle giovanili del club rossoverde. Al seguito dell’ex prodotto della Primavera laziale, arriveranno a Finocchio il centrocampista Taglienti, gli esterni d’attacco Luca Ferraro e Francesco Buonocore ed il centrale di difesa Della Valle, nell’ultima stagione proprio al Pibe de Oro, in Seconda Categoria.

Come detto, ingenti le uscite. Con Iacobelli in direzione Valle Martella ed il terzino Giorgi deciso a lasciar la causa, Emiliano Vannoli ad un passo dal siglar l’accordo con la Nuova Paliano e Mario Scafati persuaso ad appendere gli scarpini al chiodo, ci sareanno da chiarire le posizioni di Filippo ScotiniValerio Caranci, entrambi in stand by. Tra pochi giorni si potranno avere le ufficialità, ma quel che certo è ci dovrebbe essere una mezza rivoluzione.

Un progetto di ringiovanimento, quello del Casilina, che vedrà di sicuro molti addii, dunque. A Baroni il compito di amalgamare un gruppo – probabilmente – nuovo di zecca.

 

 

Lascia un commento