Prima Categoria, Girone E – Licenza, solidi propositi per la stagione che verrà. Patron Ciavarella: “Manterremo stessa determinazione e stesso entusiasmo”

La stagione sportiva 2016/2017 volge al termine, io come Presidente Ciavarella Antonio colgo l’occasione e con me l’intero gruppo dei dirigenti, Marino Vallati, Fabrizio Scanzani, Quinto Candidi, Domenico Vallati, Francesco Pace, Mario Di Sepio, tutto lo staff tecnico e tutti i ragazzi del Licenza calcio per ringraziarvi: in primis il Comune di Licenza, gli sponsor tutti, sostenitori e tifosi, del supporto economico e morale offerto al che ci ha consentito di arrivare oggi a questo prestigioso traguardo la PROMOZIONE. Fondamentalmente per la crescita della società, sostegno e supporto che hanno dato la spinta per affrontare un cammino irto di difficoltà quale è un campionato di calcio e l’attività tutta del Licenza Calcio.

Non vi sarà sicuramente sfuggito che da i primi di ottobre 2016 ad oggi Maggio 2017 siamo passati dalla ipotesi di scomparire dal panorama calcistico a un percorso entusiasmante e travolgente caratterizzato da tante battaglie e di vittorie, portando il Licenza Calcio ad essere protagonista insieme all’Atletico Kickoff vincitrice del campionato di Prima Categoria girone E. Quanto sopra è stato fatto, è stato cercato, voluto, con determinazione e passione, ma anche con grandi sacrifici organizzativi e soprattutto economici; sacrifici che saranno oltremodo ancora necessari in futuro per fare si che quanto ottenuto non venga vanificato. Vogliamo affrontare il prossimo campionato di Promozione con la stessa determinazione ed entusiasmo.

Carissimi sponsor e sostenitori, per fare quanto sopra, sarà necessario che il vostro apporto non venga mai meno, e a voi cari tifosi chiedo che la vostra presenza sugli spalti sia costante ed entusiasmante, che la vostra passione diventi contagiosa per tutto il paese di Licenza e che anche coloro che sono mancati, tornino ad incoraggiarci e sostenerci, vi ringrazio tutti per quanto fatto e per quanto riusciremo a fare in futuro.

Ufficio Stampa Licenza

Lascia un commento