Serie D, Girone G – Rieti, si parte. Due risultati su tre a disposizione contro l’Ostiamare

Il terzo posto in campionato brucia ancora, ma ora bisogna resettare e ripartire da zero. In fondo, come dichiarato anche dal presidente Curci, il playoff diventa il nuovo obiettivo.

IL PLAYOFF — Due partite (una se non si superasse il primo turno) che potrebbero contare e non poco nell’economia di una stagione. Ovviamente il playoff non da diritto all’accesso in Legapro ma fa guadagnare posizioni in graduatoria per il ripescaggio. Il numero uno amarantoceleste ha già dichiarato che farà domanda di ripescaggio quest’anno, lecito quindi pensare che la post season assuma maggiore rilevanza di quanto si è pensato (abbiamo pensato, ndr) fino ad oggi. La prima sfida, contro l’Ostiamare, squadra con cui il Rieti ha un 2 a 0 negli scontri diretti stagionali. Formazione comunque giovane ed interessante, con l’ex capitano Martorelli come ex e Vano, un bestione di quasi due metri, la davanti che fa paura.

DUE RISULTATI A DISPOSIZIONE — Due risultati su tre a disposizione. In caso di parità nei 90 minuti, si andrà al supplementare. Se la parità dovesse persistere, passerà la formazione meglio piazzata in classifica generale. Insomma un qualcosa di estremamente vantaggioso per il Rieti che però dovrà sicuramente fare meglio rispetto alle ultime uscite che l’hanno visto protagonista. L’Ostia quest’anno ha fatto vedere ottime cose, lottando per lunghi tratti della stagione anche per il campionato, e cedendo solo nel finale. Avversario di tutto rispetto quindi da non sottovalutare sfruttando magari quel fattore campo che quest’anno è stato decisivo in negativo.

Manuel Scappa – Amarantoceleste.it

Lascia un commento