Eccellenza, Girone A – Ladispoli, il ds Nista auspica regolarità: “Pensiamo a battere l’Almas, spero che SFF e Lepanto facciano la propria partita…”

L’US Ladispoli entra a gamba tesa in quella che sulla stampa sembra una cosa fra Valle del Tevere e Civitavecchia per la volata finale ai play off.

“Ci Siamo anche noi in maniera energica e decisaincalza il Ds Nistase da una parte capiamo gli accorati appelli dei cugini nero azzurri che cercano di imprimere la giusta pressione sulla  capolista Atletico SFF che ha l’obbligo morale di onorare il campionato visto che rispettivamente con Civitavecchia e Ladispoli è andata a punti. Dovrà quindi obbligatoriamente mettere in campo una formazione all’altezza della situazione per non falsare il campionato, dall’altra penso che il Civitavecchia debba pensare prima a battere la Lepanto Marino, cosa che leggendo gli articoli sembrerebbe messa in secondo piano, come se fosse scontata. Noiincalza Nistasiamo certi che il Civitavecchia si troverà davanti un osso duro che a Ladispoli qualche settimana fa nonostante una salvezza quasi acquisita ha fatto una grande partita vincendo meritatamente, pertanto siamo sicuri che il club del Presidente Bianchi del Ds Rocconi e di mister Leone che sono personaggi di grande professionalità e signorilità, saprà onorare il campionato cercando di mettere il bastone fra le ruote anche al Civitavecchia. Confidiamo quindi – continua Nista – che sia Atletico SFF sia Lepanto Marino faranno la loro partita con il massimo impegno, come del resto dovremo fare noi contro l’Almas Roma che verrà al Marescotti con il coltello fra i denti. Non voglio pensare a situazioni diverse e spero che a Civitavecchia a Forano ed a Ladispoli ci siamo tre partite combattute fino alla fine, anche perché, in maniera sarcastica dice Nista, ancora non fa caldissimo quindi c’è tempo per andare al mare. Saranno 90’ tiratissimi, quantomeno lo spero e chissà che fra i due litiganti… Sempre se ovviamente riusciremo nell’impresa di battere l’Almas Roma”.

Ufficio Stampa Ladispoli

Lascia un commento