Promozione, Girone C – Nuova Florida al fotofinish, il dg Pizi svela: “Al vantaggio di Tisei la lacrima è scesa… Semprevisa? Mettiamoci ancora più impegno!”

Comincia dalla fine il racconto dell’ultimo turno di campionato disputato dal Team Nuova Florida. Dai festeggiamenti – controllati – al termine dell’incontro di Torrenova. Prima Tisei, poi Vona. Un uno-due al quale Marchetti e compagni non hanno saputo rispondere. Verosimilmente l’impegno contro i casilini era l’ostacolo più grande di questo ultimo scorcio di torneo. Ma guai a dirlo al dg Danilo Pizi, scaramantico fino al midollo e ben centrato verso l’ultimo atto casalingo, contro una Semprevisa che poco ha da chiedere al campionato. Il direttore ha parlato ai canali ufficiali del club, con il proprio cuore biancorosso in mano: “Nessun festeggiamento oltre le righe, siamo solo contenti per landamento della gara. Era importante vincere”.
La formazione di Mazza aveva ed ha motivazioni valide tanto quanto le vostre, eppure il risultato è stato cristallino. Che gara hai vissuto dagli spalti? “Lo si sapeva che l’Atletico Torrenova era una squadra ben messa in campo, infatti così è stato. A dir la verità non l’ho vissuta dagli spalti. Le partite che sento troppo preferisco vivermele per conto mio, a distanza. L’unica cosa che posso dirti è che ho vissuto in diretta il gol del vantaggio di Tisei e non nego che la lacrima è scesa… Una vera emozione!”
 
Il tuo ruolo t’impone la veste di perno e collante tra spogliatoio e società, ma anche la scelta dei calciatori su cui puntare in sede di campagna di rafforzamento. Ad agosto eri a conoscenza della fuoriserie consegnata a mister Bussone? “È un ruolo che mi piace e faccio con passione. Fortunatamente riesco ad entrare nel ruolo meticolosamente. Ad agosto, parlando con mister Bussone – con il quale ho un bellissimo rapporto anche extra calcistico – gli feci una domanda. La classica che gli faccio da 3 anni, ad ogni inizio stagione, circa la composizione della rosa. Mi ha risposto che potevamo entrare nei primi 3 posti…”
 
Gli ultimi 90′ in casa contro la Semprevisa potrebbero regalarvi una gioia immensa. Come credi che la squadra possa arrivare al fidchio d’inizio? Non è mai facile gestire tanta tensione accumulata… “Ultimi 90 minuti decisivi, che decideranno sia il futuro che l’annata in corso. La squadra si sta preparando al meglio per affrontare l’ultimo step come l’intero campionato. Ci vorrà un pizzico di impegno in più per arrivare all’inizio del match in perfette condizioni sia fisiche che mentali”.
Mi permetto di proiettarmi in avanti: guardando al girone B di Eccellenza, questo gruppo ha bisogno di diversi ritocchi o è già pronto ad affrontare dignitosamente il grande salto? “Non voglio parlare fino a quando la matematica non ci dirà che siamo in Eccellenza, per rispetto dei miei ragazzi e perché non sono una persona che fa programmi e progetti prima di aver centrato un obiettivo. Devo aver le carte in regola prima di poter parlare di determinate situazioni”.
Chiudo con una curiosità: qual è il colpo in entrata di cui sei più fiero? “Colpo in entrata? Tutta la rosa! Sia chi è stato confermato dalla passata annata, che chi è arrivato ad agosto e dicembre ha dimostrato di essere uomo, prima che calciatore. È questo fondamentale che ricerco innanzitutto quando tratto un determinato atleta. Per prima cosa cerco sempre di capire, a prescindere dal valore tecnico, se ha qualità umane importanti. Non nego che ci vuole anche fortuna. Abbiamo una rosa di 24 giocatori, sono soddisfatto dal primo al 24esimo e posso dirti che voglio loro un bene indescrivibile”.
Ufficio Stampa Nuova Florida

Lascia un commento