Allievi Provinciali – Stop Monti Cimini, mister Feriozzi applaude la Pol. Oriolo: “Giornata storta, perso meritatamente contro un’ottima squadra”

Al termine di una partita fortemente condizionata dal vento, sfumano tre punti importanti ma in ogni caso potenzialmente non decisivi per la corsa-promozione. A Oriolo contro la Polisportiva locale finisce come nel peggiore degli incubi, con un passivo pesante (3-0) e un’anomala involuzione, non tanto del gioco quanto della produzione offensiva. Tre gol al passivo rappresentano una notizia, per una difesa che fin qui, partite col Pianoscarano a parte (tre rigori contro e la sfilza di espulsi della PMC), mai aveva incassato il tris nell’arco d’una unica partita. Difesa meno bunker del solito, centrocampo meno capace di far filtro come consuetudine, attacco anoressico: il 3-0 per i padroni di casa, griffato da un centravanti capace di far reparto da solo e di centrare il bersaglio in questa stagione oltre cinquanta volte, è dettato da questi tre presupposti. Ai totali, oltre ai tre gol dei padroni di casa, c’è un rigore parato da Morelli e l’infortunio capitato a Pieri, colpito duro ancora una volta sulle caviglie.

“Sicuramente siamo incappati nella nostra giornata storta contro un ottima squadra che ha meritatamente vinto”, ha dichiarato al termine della gara l’allenatore Marco Feriozzi, che poi ha aggiunto: “Giornata sbagliata e squadra stanca: soprattutto nel primo tempo i miei sono stati a guardare gli avversari che giocavano e mai sono riusciti a stare corti sul campo”. E ancora: “Come se la testa fosse rimasta a Vignanello, tanto che l’azione del rigore subìto e parato da Morelli, e quella che ha portato al loro primo gol, sono state la conseguenza dello stesso errore tattico della linea difensiva, che era stata la nostra forza nell’ultimo periodo”.

Di seguito, l’allenatore di Orte ha spiegato che “il secondo tempo è stato giocato leggermente meglio e con maggiore brio, al punto che abbiamo giocato molto di più nella metà campo avversaria senza però mai impensierire il loro portiere”. “Poi – ha proseguito il tecnico – il secondo gol, nato da un contropiede scaturito da un rimpallo sfortunato tra due miei difensori, ha chiuso la partita. Chiudo facendo i complimenti all’Oriolo e con la speranza e la certezza di riprendere la corsa già domenica contro il Montalto, altra squadra difficile da affrontare”. “Soprattutto – ha concluso Feriozzi – con l’augurio di recuperare Pieri, colpito duro sulla solita caviglia e Medori, sceso in campo febbricitante ma sostituito in corso d’opera da un ottimo Pistone”.

Ufficio Stampa PMC

Lascia un commento