Eccellenza, Girone B – Aprilia, è già campionato: ci si gioca tutto contro l’Audace. Mister Venturi e capitan Montella in coro: “Cancellare Morolo, abbiamo il vantaggio di giocare al ‘Ricci'”

Riparte con due sfide decisive nell’arco di quattro giorni il cammino dell’Aprilia (56 punti) verso il secondo posto. Il primo ostacolo sulla strada degli uomini di mister Mauro Venturi è l’Audace (57 punti), che arriverà al “Quinto Ricci” domani. Saranno due sfide, considerando anche quella di domenica con il Serpentara, che il tecnico apriliano definisce: «difficilissime, contro due squadre molto forti. Una è attardata, ma questo non deve distrarci dall’impegno di mercoledì. Domani ci giocheremo la stagione. Sono una squadra molto compatta, che da due anni porta avanti campionati di vertice. Sarà una partita difficile, una battaglia sportiva che spero entusiasmerà chi verrà a vederla».

Dopo dieci giorni, finalmente, le rondinelle potranno “vendicare” la sconfitta subìta prima della sosta pasquale in casa del Morolo. Il mancato ritorno al secondo posto ha complicato i piani dei bianco-celesti, ma mister Venturi è sicuro non ci saranno ripercussioni sui suoi: «Con il Morolo abbiamo perso l’occasione di tornare secondi da soli, però nel girone di ritorno è stata l’unica occasione in cui abbiamo sbagliato la prestazione. I ragazzi sanno di poter raggiungere l’obiettivo, hanno lavorato anche durante questi 10 giorni di sosta, sanno quanto conti questa partita. Ci impegneremo ancora più di quanto abbiamo fatto finora per avere la meglio sui nostri avversari».

Anche i giocatori sono consapevoli che queste due gare interne consecutive rappresentano lo snodo cruciale della stagione. Capitan Francesco Montella sottolinea come «la gara con l’Audace è più importante perché si gioca per prima. Mancano poche partite alla fine, di tempo per recuperare eventuale terreno non ce n’è molto. Siamo costretti a raggiungere un unico risultato in entrambe le sfide. Siamo arrivati alle ultime quattro partite della stagione, ci sono 12 punti in palio. Chi le vincerà tutte metterà un piede nei play-off».

Un elemento che gioca a favore dell’Aprilia è il fattore campo. Due gare così ravvicinate potevano creare il disagio per tempi non ottimali di allenamento e trasferte difficoltose. Invece il teatro di entrambe le sfide sarà il “Quinto Ricci”: «Giocare in casa sottolinea Montellaè sempre un vantaggio, perché si tende a sentirsi più a proprio agio. Tre delle ultime quattro gare saranno qui ad Aprilia, l’importante è recuperare al meglio in vista della gara di domenica. In questo periodo si raccolgono i frutti del lavoro atletico proposto dal ritiro estivo in poi. Noi siamo pronti».

Assenze importanti in casa Aprilia, visto che dovranno scontare un turno di squalifica Giuseppe Caruso, Andrea Casimirri e Gianlorenzo Zeccolella. A dare il fischio d’inizio alle ore 16 sarà il signor Riccardo Cannata di Collegno, che potrà contare sull’assistenza del signor Francesco Passero di Roma 1 e del signor Simone Morlacchetti di Roma 2.

Ufficio Stampa Aprilia

Lascia un commento