Promozione, Girone D – Reti bianche tra Hermada e Sezze: Stefanini neutralizza un rigore sulla sirena

HERMADA – CALCIO SEZZE 0-0

HERMADA: D’Incá, Fedeli M., Stefanelli (36’ st Bove), Minieri, Marzano, Fedeli C., Mucciarelli (18’ st Di Girolamo D.), Borelli, Savarese, Palmacci (22’ st Aloisi), Zandonà. A disp: Bagnariol, Lombardo, Masci, Recchia. All. Ramazzotto.

SEZZE: Stefanini, De Santis (42’ st Baklouti), Bernardi, Martelletta, Rogato, Di Trapano, Ferrara, Cece, Coia (3’ st Ciarmatore A.), Rosella, Reali (35’ st Palombi). A disp: Ciarmatore F., Di Girolamo S., Damiani, Lucarini. All.Pernarella

Arbitro: Tartarone di Frosinone

Assistenti: Milazzo e Fabrizi di Frosinone

NOTE: Espulso: 26’ st Rogato per doppia ammonizione. Ammoniti: Rogato, Minieri. Recupero: pt: 3’; st: 4’. Al 48’ st Aloisi fallisce un calcio di rigore.
TERRACINA – Pari a reti bianche per il Calcio Sezze, che al cospetto dell’Hermada non riesce a confermare il buono stato di forma palesato domenica scorsa contro l’Alatri. I rossoblu alla fine escono con un punto che serve a poco. In avvio gli ospiti partono forte e all’8’ Cece ci prova dopo un’azione manovrata, ma conclude alto. La risposta dei padroni di casa arriva al 17’ con la punizione di Palmacci, che si spegne al lato della porta difesa da Stefanini. Alla mezzora i padroni di casa si divorano la rete del vantaggio con Zandonà, che è lestissimo a rubare il tempo a tutti e saltare Stefanini, ma a porta praticamente vuota spedisce clamorosamente sull’esterno della rete. La risposta del Sezze arriva prima dell’intervallo con Martelletta, che riceve palla dal fallo laterale di Lorenzo Bernardi, ma il suo tocco da buona posizione termina a lato.

La ripresa si apre con una tegola per i rossoblu, che devono fare a meno di Coia, infortunatosi prima del duplice fischio. Al 6’ è Savarese a provarci dalla distanza, ma Ciarmatore fa buona guardia. Al 10’ Sezze rischia grosso, con Palmacci che colpisce il pallone di tacco e trova il palo a negargli la gioia del gol. La battaglia tra Palmacci e i legni non si ferma e 2’ più tardi è la traversa a negare la soddisfazione personale all’attaccante dei locali. La risposta del Sezze arriva al 19’ con l’insidiosa punizione di Di Trapano che sfiora il montante. La gara diventa in salita per i rossoblu al 26’ quando Rogato, già ammonito, eccede nelle proteste sull’assegnazione di un calcio d’angolo e trova il secondo giallo. Sotto di un uomo Sezze soffre e al 38’ ci vuole uno Stefanini formato gigante per opporsi alla conclusione a botta sicura di Zandonà. L’ultimo brivido in pieno recupero: Aloisi trova un contatto in area e il direttore di gara assegna il penalty, che lo stesso batte trovando reattivo Stefanini che salva tutto e fa chiudere la contesa in parità.

Ufficio Stampa Sezze

Lascia un commento