Eccellenza, Girone A – La sblocca Sganga, Silvestrini regala sicurezze. Il Montecelio ne fa 5 alla Vigor Acquapendente dei giovani

MONTECELIO – VIGOR ACQUAPENDENTE 5-0

MARCATORI: Sganga A. (30′), rig. Silvestrini (10’st), Nanni (20’st), Silvestrini (32’st), Muzzachi (37’st)

MONTECELIO – LEACCHE, NANNI (25′ ST Dioletta), SALVI, D’ASTOLFO, AGUGLIA, MUZZACHI, MAIONE (15’st Antocchi), SEVERINI, SGANGA A., SILVESTRINI, SGANGA M.

All. Soilimina

ACQUAPENDENTE – BARBABELLA, BRIZI, CECCONI, LAUDANI, SURBER, BIGERNA, COCCETTI, CALABRETTA, DE SOUSA, MELLO, RONCA.

All. Olimpieri

Arbitro: Spinetti

ROMA – A giudicare dal punteggio, potrebbe sembrare una passeggiata. E invece non è stato così, almeno nel primo tempo. Montecelio nervoso, consapevole di dover conquistare i tre punti per tenere lontano lo spettro del playout; Acquapendente imbottito di giovani ma che è sceso a Roma con la mente sgombra e con un solo obbiettivo: dopo aver liquidato domenica scorsa La Sabina provare a fare lo stesso con i ragazzi di mister Solimina. Il Montecelio comincia bene e stringe nella propria metà campo l’Acquapendente, ma di occasione da rete se ne registrano ben poche. L’ansia di fare gol, di sbloccare il risultato, fa commettere diversi errori di misura a Muzzachi e compagni. A sbloccarla ci pensa il goleader dei gialloblù, il centrocampista Andrea Sganga, che al termine di un’azione confusa approfitta del portiere ospite a terra dopo un salvataggio miracoloso per indirizzare di precisione a fil di palo. Sbloccata la partita, l’anticipo va in discesa per il Montecelio, anche se l’Acquapendente abbozza una reazione con tre o quattro palle gettate in area alla ricerca di una deviazione.

Nel secondo tempo gli ospiti, con i minuti che passano, ci credono sempre meno. E dopo un rapido fraseggio in area la palla capita sui piedi di Silvestrini, che finta il tiro e rientra ma trova la gamba di Surber che lo atterra: rigore solare. Silvestrini si incarica della trasformazione. La partita in pratica finisce qui. Il tempo di registrare una prodezza di Nanni che palla al piede entra in area, ubriaca con una serie di finte e controfinte la difesa avversaria, e poi infila il terzo gol. La quarta rete porta ancora la firma di Silvestrini, che incoccia una gran palla di destro e la infila sotto la traversa. Infine c’è gloria anche per capitan Muzzachi, che in mischia mette dentro. I tre punti sono oro colato per la squadra di patron Piervincenzi, che sembra attraversare un buon periodo di forma. Erano assenti anche Razzini (un leggero infortunio, Solimina non lo ha voluto rischiare) e Tellone, appiedato dal Giudice Sportivo. A fronte del risultato di Poggio Mirteto, dove la Compagnia Portuale ha battuto per 1-0 La Sabina, ora il Montecelio si quota a 37, con Acquapendente ultima a 17 punti, La Sabina a 24, Compagnia Portuale e Tolfa (che domenica va sul campo del Ladispoli) a 26. Undici punti sulla terz’ultima, un piccolo tesoretto che non va sprecato.

Ufficio Stampa Montecelio

Lascia un commento