Serie D, Girone G – Monterosi, D’Antoni pensa all’Albalonga: “Ogni partita ha le sue insidie, speriamo di recuperare qualcuno”

Due punti persi o un punto guadagnato sul Rieti? In casa Monterosi Fc ci si dibatte nel post Nuorese. Un pareggio che comunque ha tenuto i biancorossi in testa alla classifica con 60 punti in compagnia dell’Arzachena. I sardi come i reatini, che sono staccati di due lunghezze, hanno però una gara in meno visto che Pippi e compagni alla penultima dovranno osservare il proprio turno di riposo. Sull’1-1 di domenica torna a parlare anche il tecnico David D’Antoni che ha scontato il proprio turno di squalifica ed è pronto a tornare al suo posto nell’importantissima sfida di Albano.

Mister punto guadagnato sul Rieti o due punti persi per strada?
“Non è semplice capirlo adesso. Quando fai un punto di solito è una mezza sconfitta. Magari vedendo i risultati di domenica e le prossime partite fra venti giorni ci accorgiamo che questo punto è preziosissimo per noi. Se riusciremo a fare un filotto di vittorie da qui alla fine credo che questo risulterà un punto guadagnato”.

Una cosa sulla quale mister D’Antoni può esprimere un pizzico di rammarico?
“Sono rammaricato sul primo tempo dove potevamo interpretare meglio la gara. Invece siamo scesi in campo un po’ troppo contratti e nervosi, questo ci ha penalizzato nella prestazione. Nella ripresa la squadra si è espressa su dei buoni livelli. Tranne nell’occasione del gol dove non abbiamo lavorato bene di reparto per il resto la squadra ha fatto una buona partita”.

Palumbo, Matuzalem, Salvatori. Ora il Monterosi ha perso anche Piro per circa un mese. Quanto possono pesare gli infortuni in questo finale di stagione?
“Gli infortuni incidono sempre. Avere o non averli cambia di sicuro. Ciò nonostante dobbiamo essere bravi a far sì che queste assenze non pesino più del dovuto. Dobbiamo dare il tempo a questi giocatori di rientrare e contemporaneamente fare i punti. Certo, se questa situazione si protrae per lungo periodo ti porta via energie e ti toglie alcuni cambi che nel corso della gara potrebbero essere utili. Speriamo di recuperare qualcuno per domenica e pian piano integrarli tutti”.

Per mister D’Antoni è più facile giocare contro una squadra reduce da una stagione stressante su due fronti come l’Albalonga o contro formazioni libere di mente come Avezzano, Flaminia o la stessa Nuorese?
“Ogni partita è una storia a sé ed ha le sue insidie. In questo momento pensiamo alla gara di domenica con l’Albalonga”.

La Flaminia ha fatto sudare sette camicie al suo Monterosi due settimane fa. Sarà così anche per il Rieti domenica al Madami?
“Sono certo che la Flaminia dopo due sconfitte consecutive non ci tenga per niente ad infilare la terza sul proprio campo. Vero che sono in una situazione di classifica tranquilla ma a 36 punti non sono ancora salvi. Dovranno cercare il prima possibile di centrare l’obiettivo stagionale che si erano prefissati. Sono certo che domenica faranno una grande partita contro il Rieti”.

Ufficio Stampa Monterosi

Lascia un commento