ESCLUSIVA Promozione, Girone C – Cavese ferita, Romaggioli non vuol mollare la vetta: “Cancelliamo Fonte Meravigliosa, dobbiamo rimanere in scia del Nuova Florida. Quanto vale questa piazza…”

Una partita a recuperare, potenzialmente a -1 dalla battistrada Nuova Florida. Purtroppo lo stop al Fonte Park è stato decisivo per la Cavese. Brucia non esser più padroni del proprio destino, specie dopo aver violato in quel modo il campo del Nuova Florida nello scontro diretto. Brucia tanto ed a confermarlo è il centrale difensivo Cristian Romaggioli, in esclusiva al portale Lazioingol.it: “Sì, brucia non esser più primi dopo la rimonta che avevamo fatto, ma sappiamo che come abbiamo perso noi punti possono perderli anche loro. Resteremo attaccati fino alla fine!”.
Il ritorno di Antonini in panchina era quello che in fondo il gruppo capitanato da Matozzo voleva, anche se è coinciso con una brutta sconfitta, uno scivolone in casa della quarta forza: Sapevamo che il Fonte Meravigliosa fosse una gran bella squadra, messa bene in campo. Putroppo non abbiamo disputato una bella partita, anche se siamo andati vicino al pareggio piu volte. Come dicevo prima, il nostro intento è rimanere in scia del Nuova Florida e possibilmente tenere distante il Sermoneta. Domenica sul campo del Falasche scenderemo in campo pensando a questo e dovremo per forza di cose portare a casa il risultato”. Una trasferta ostica, contro la verde compagine che nel proprio fortino è avversario insidioso. Un turno, il prossimo, che sulla carta arride a Nuova Florida e Sermoneta. L’appuntamento giusto per lanciare un altro segnale al campionato. Ad inizio anno era piovuta qualche critica su un reparto arretrato che incassava qualche gol di troppo. Col passare delle settimane la situazione è migliorata, come ammette l’ex colonna difensiva della Vis Artena di Granieri: “Eravamo tutti nuovi, dovevamo trovare il giusto equilibrio e conoscerci meglio. Abbiamo lavorato tanto e continueremo a farlo per migliorare ancora! Sono il piu”anziano”, gli altri sono giovanissimi, ma molto bravi. Intravedo in loro ampi margini di miglioramento”.
Aprendo un varco nel passato, Romaggioli ha lasciato l’Eccellenza ed Artena da capitano per sposare il progetto Cavese. Decisione difficile, ma ponderata: “Ho deciso di sposare il progetto Cavese perché so quanto vale questa piazza e quello che puo dare! Mi è subito piaciuta la sfida e faremo di tutto per raggiungere l’obbiettivo che noi e la società vogliamo ad ogni costo. Abbiamo una rosa fortissima, fatta di grandi giocatori, vincenti. Voglio fare un nome su tutti: Simone Cornacchia. È un ’97 e da inizio anno è migliorato tantissimo, mi ha stupito per la sua costanza di rendimento. Può dire la sua anche in categorie superiori se continua ad allenarsi come sta facendo.

Lascia un commento